VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNITÀ VALLAGARINA (TN) * EMERGENZA COVID: « SOSTEGNO PER L’ACQUISTO DI BENI ALIMENTARI E INVIO DI DUE OPERATRICI IN RSA A BRENTONICO »

“Viviamo una emergenza sanitaria e la Comunità della Vallagarina è in prima linea con i propri servizi, ma dobbiamo anche saper guardare oltre, guardare in avanti all’emergenza sociale ed economica che sta avanzando.”

Così il Presidente di Comunità Stefano Bisoffi nel corso della videoconferenza in remoto in cui l’esecutivo ha approvato due delibere nate dall’urgenza della pandemia.

La Comunità su indicazione della Vicepresidente Enrica Zandonai ha deliberato di andare incontro alla richiesta di un surplus economico dovuto alla situazione di emergenza da Covid 19, da parte di 3 associazioni impegnate nella distribuzione di alimenti alle persone in difficoltà: l’Almac (8 mila euro), la Caritas (7 mila euro) e “Essere pane” di Ala (mille euro).

 

*

SCHEDE DELLE ASSOCIAZIONI

L’ A.L.MA.C. collabora da anni con i Servizi sociali della Comunità per contribuire, con la fornitura di un pacco spesa mensile al fabbisogno alimentare di oltre 160 famiglie residenti a Rovereto e nella Vallagarina. Interprete della volontà del fondatore, Sergio Monopoli che era sensibile ai mondi della povertà, e di fronte all’accresciuto bisogno provocato dalla pandemia che ha aggravato la situazione di numerose famiglie, in particolare di quelle con figli minori che, con la sospensione dei Servizi per la prima infanzia e dell’attività scolastica, si sono viste aumentare di colpo il fabbisogno alimentare, i volontari dell’Almac, con il “pacco spesa” di marzo hanno cercato di abbondare, soprattutto con gli alimenti di prima necessità e, tuttavia, ci si è resi conto che questo non può bastare.

“La condizione di grave preoccupazione – scrive il Presidente Marco Zeni – talvolta di disperazione, di numerose famiglie che conosciamo ma ogni giorno se ne aggiungono altre in cerca di aiuto ci sollecita a offrire un sostegno più efficace, proporzionato all’emergenza.”

Anche la Caritas ha registrato dall’inizio dell’emergenza Coronavirus un considerevole aumento di richieste di aiuto da parte dei singoli e delle famiglie , si stima un aumento di richieste nell’ordine del 30%. Prima della crisi Caritas distribuiva 95 pacchi viveri tra Mori, Ala eAvio, ora ne servono almeno 130.
In questo scenario si ritiene che, se non tutti, almeno il 70% dei nuclei che verranno seguiti nel prossimo periodo, in collaborazione con i servizi sociali della Comunità della Vallagarina, necessitino di un sostegno maggiore in termini quantitativi e di maggior durata nel tempo, in attesa e nella speranza che il mercato del lavoro si riprenda.

Il progetto consiste quindi nel prendersi cura innanzitutto della fascia di popolazione maggiormente vulnerabile, e comunque di tutti coloro che hanno subito la perdita del lavoro o la riduzione dello stesso a causa della situazione contingente, rafforzando la risposta al fabbisogno alimentare, che attualmente consiste nella fornitura mensile di un pacco viveri, con dei Buoni Alimentari che permettano alle persone di acquistare prodotti freschi come frutta, verdura, latticini e carne.

Essere Pane di Ala, è una associazione che distribuisce beni di prima necessità nella bassa Vallagarina: Ala, Avio e tutti i paesi limitrofi. Hanno in carico 60 famiglie per un totale di 189 persone, sono 10 volontari e in questo frangente di emergenza a consegnare i pacchi a domicilio è una sola persona che si fa annunciare fissando telefonicamente l’appuntamento per poi lasciare il pacco fuori dalla porta di casa.

Altra delibera assunta dall’esecutivo della Comunità sempre inerente alle misura di sostegno per fronteggiare il periodo di emergenza, è l’invio di due operatrici OSS presso la Rsa di Brentonico in relazione alla situazione di difficoltà emersa in seguito ai numerosi contagi sia tra gli ospiti che tra gli operatori della struttura.