VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE TRENTO * FEMMINICIDIO CORTESANO: SINDACO IANESELLI, « DOBBIAMO FERMARCI E CAPIRE COME POSSIAMO CURARE UNA SOCIETÀ MALATA DI VIOLENZA CHE PRODUCE MASCHI VIOLENTI »

Rischiamo di non trovare più parole adatte, non scontate, di fronte alle uccisioni di donne. Eppure io credo che dobbiamo fermarci e trovarle. Dobbiamo interrogarci come maschi, come cittadini, come istituzioni.

Due donne uccise in meno di due mesi in Trentino. A dicembre Agitu, oggi Deborah. Oggi è successo in un sobborgo di Trento, dentro la nostra comunità, in un luogo che può sembrare più sicuro di altri. E invece no.

La strage non si ferma, ogni giorno. Rischiamo di viverla come lontana da noi ma non è così. Dobbiamo fermarci e capire come possiamo curare una società malata di violenza che produce maschi violenti che ammazzano mogli, compagne, fidanzate.

Lo dobbiamo ad Agitu, a Deborah e alle loro famiglie.

 

*

Franco Ianeselli