News immediate,
non mediate!

COMUNE ROVERETO (TN) * ” ROADSHOW 2018 ” – CONFCOMMERCIO: SINDACO VALDUGA, ” DISEGNARE UNA COMUNITÀ TESA A COSTRUIRE PROGETTI RITAGLIATI SULLA SPECIFICITÀ DEL TERRITORIO “

Scritto da
11:53 - 1/06/2018

Il Sindaco Francesco Valduga ha aperto oggi a Rovereto la seconda giornata del roadshow nazionale promosso dalla Confcommercio nazionale. Nella sala conferenze del Mart dove si svolgono i lavori odierni ha portato il saluto del presidente nazionale Anci, Antonio Decaro (sindaco di Bari), agli amministratori presenti in sala e ala platea composto oggi da operatori economici ed anche eurodeputati.

“Il saluto è pervenuto anche con l’apprezzamento per l’iniziativa – molto importante – su un tema strategico della rigenerazione urbana e dei fondi che possiamo recuperare per lo sviluppo delle nostre comunità” ha esordito Valduga.

“È purtroppo un dato di fatto che i centri storici vanno verso uno spopolamento progressivo delle attività economiche e produttive con conseguente minore presenza di attraversamento fisico negli stessi centri storici. È purtroppo altrettanto incontrovertibile che questa tendenza porta poi anche a incidere su un’altra tendenza del nostro tempo, cioè la disgregazione delle comunità e un crescente individualismo.

E allora dobbiamo cercare di invertire queste due tendenze in qualche modo collegate tra loro. Quando parlo con gli operatori economici della mia città dico sempre che un amministratore e un ente pubblico può intervenire investendo in bellezza, ma so anche che questo non è sufficiente, perchè alla rigenerazione di un luogo fisico deve accompagnarsi anche la rigenerazione di beni immateriali.

Quindi – ha proseguito Valduga – c’è necessità di capire quali attività economiche possano rimanere nei centri storici con più probabilità di successo, quali sarebbe bene cercare di insediare e quali possano resistere a nuove forme di scambio e per far questo abbiamo bisogno di competenze “altre”, di chi quotidianamente – dentro un determinato settore lavora alla rigenerazione – e che le amministrazioni non hanno.

Ecco quindi l’importanza di un lavoro assieme in un disegno di comunità teso a costruire progetti specifici ritagliati sulla specificità del territorio.

Grazie quindi per Confcommercio per aver partorito l’accordo con Anci, grazie anche per la capacità che Confcommercio ha messo in campo, anche attraverso eventi di questo tipo, per rimettere a confronto esperienze di diverse con le quali possiamo oggi misurarci”.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.