VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE ROVERETO (TN) * RIFIUTI: VALDUGA E MINIUCCHI, « DOLOMITI AMBIENTE NON PUÒ FARE FUGHE IN AVANTI, LE POLITICHE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEVONO ESSERE CONDIVISE CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE »

Rifiuti: nessun cambio tariffa e i vecchi sacchetti validi per tutto il 2021. Il Sindaco Valduga e l’assessore Miniucchi rispondono alle polemiche sul cambio di sacchetti per la raccolta dei rifiuti portato avanti da Dolomiti Ambiente.

“Dolomiti Ambiente non può fare fughe in avanti e le politiche della raccolta differenziata devono essere condivise con l’amministrazione comunale. Prima di qualsiasi decisione, occorre fare un percorso ragionato sulla base di dati statistici qualificati. Migliorare i servizi è una priorità della nostra amministrazione, ma la consegna dei nuovi sacchetti da parte di Dolomiti Ambiente non può comportare un cambio di tariffa non concordato, né i cittadini devono essere obbligati a non fare più uso di quelli già acquistati, che rimangono validi per la raccolta fino a esaurimento”. Così il Sindaco Valduga e l’assessore Miniucchi sulle polemiche nate in questi giorni in seguito alla consegna dei nuovi sacchetti per la raccolta differenziata da parte di Dolomiti Ambiente.

“La Giunta ha affrontato oggi per la prima volta il tema e la nostra intenzione è quella di monitorare l’andamento della situazione con il nuovo sistema e, dopo che avremo ricevuto i dati da parte di Dolomiti Ambiente, valutare il futuro. I cittadini devono avere la possibilità di utilizzare i sacchetti che hanno già a disposizione fino ad esaurimento e per almeno tutto il corso del 2021 e, una volta fatti i debiti studi statistici e le dovute considerazioni su efficacia e opportunità del nuovo sistema, sarà possibile fare un ragionamento per il 2022. Il nostro obiettivo è quello di migliorare sempre più il servizio, favorendo una raccolta differenziata più efficace e questo può essere fatto solo attraverso un percorso di studio condiviso”.

“Ad oggi – spiegano i membri della giunta comunale – non esistono dati che possano confermare la validità della scelta e spetta al Comune di Rovereto decidere in materia”. I “vecchi” sacchetti ancora in possesso della popolazione rimangono dunque validi fino ad esaurimento degli stessi e per tutto il 2021. Solo nel 2022, in seguito allo studio che avverrà nei prossimi mesi sull’uso e la funzionalità del nuovo sistema, si potrà valutare di impostare nuovi piani tariffari che, ribadisce la Giunta comunale, devono essere condivisi alla luce dei risultati di questi mesi.