VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE RIVA DEL GARDA (TN) * « INIZIANO LUNEDÌ PRIMO MARZO I LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL TRATTO DI CICLOPEDONALE SUL LATO EST DI VIALE TRENTO, COSTO DELL'OPERA 495 MILA EURO »

Iniziano lunedì primo marzo i lavori di realizzazione del tratto di ciclopedonale sul lato est di viale Trento, tra via Segantini e il ponte canale del torrente Varone. L’intervento, che completa il collegamento ciclopedonale tra i Comuni di Arco e di Riva del Garda, comprende anche l’allargamento del marciapiede sul lato sud di via Maria Teresa d’Austria, dove pure sarà ricavato un nuovo tratto ciclopedonale.

I lavori, della durata di tre mesi, comporteranno l’occupazione temporanea di suolo pubblico nel tratto interessato di viale Trento, con restringimento della carreggiata nell’area del cantiere e, non nelle fasi iniziali e solo per brevi periodi, la circolazione a senso unico alternato; il cantiere comporterà l’occupazione di suolo pubblico anche in via Maria Teresa d’Austria, dove per parte della durata dei lavori la strada sarà chiusa al traffico. In largo Degasperi sarà possibile la soppressione temporanea di parte degli stalli di sosta, a seconda dell’avanzamento dei lavori. Sul lato est di viale Trento sarà interdetto il transito pedonale e ciclabile.

Procedendo in direzione nord (da Riva del Garda verso Arco) a partire da via Segantini sono previsti: il mantenimento dell’aiuola alberata sul lato est di viale Trento in corrispondenza dell’attuale fermata dell’autobus, che sarà traslata a nord in prossimità della sede della ditta Edilbenini; la realizzazione di un nuovo attraversamento pedonale con semaforo a chiamata all’altezza di Delta Cucine che, con l’eliminazione dell’attuale pensilina del bus sul lato opposto, consente il collegamento diretto alle attività commerciali sul lato est di viale Trento (bar, tabacchi, farmacia, merceria, macelleria);

la realizzazione di una piattaforma di attesa dell’autobus in corrispondenza della sede della ditta Edilbenini, con sosta dell’autobus in sede stradale; una minima traslazione verso sud dell’attuale unico attraversamento pedonale nel tratto di viale Trento interessato dall’intervento; un nuovo attraversamento pedonale in corrispondenza di via Virgilio; l’installazione di un nuovo impianto semaforico per la gestione dell’incrocio tra viale Trento e via Trieste-via Maria Teresa d’Austria, sincronizzato con l’esistente; l’allargamento del marciapiede sul lato sud di via Maria Teresa d’Austria, dove sarà ricavato un percorso ciclopedonale; il rifacimento dell’illuminazione pubblica nei tratti di viabilità interessati dai lavori; e in conclusione la riasfaltatura di tutta la strada nel tratto interessato dall’intervento in oggetto.

La realizzazione del percorso ciclopedonale in viale Trento comporta la parziale soppressione dell’attuale terza corsia di incanalamento centrale; resterà garantita la possibilità di accedere direttamente alle proprietà sul lato est a chi proviene da nord, mentre sarà vietato svoltare a sinistra verso via Virgilio ai veicoli proveniente da sud (andrà utilizzata la vicina rotatoria a nord, in corrispondenza dell’Azienda Agraria).

Il progetto è firmato dall’ing. Silvano Tavernini con studio ad Arco; coordinatore della sicurezza è l’ing. Jacopo Benini di Trento; per l’Amministrazione comunale il responsabile è l’ing. Andrea Giordani, il referente il p.i. Marco Bertolini. I lavori sono realizzati dall’impresa In Edil Pavimentazioni di Cembra-Lisignago; il costo totale dell’opera (compresi Iva e oneri vari) è di 495 mila euro.