START UP TRENTINO: INDAGINE CONTRIBUTI COMUNITARI PAT

Intervista Procuratore regionale Corte Conti dottor Marcovalerio Pozzato

Dipingi il tuo albero come espressione creativa personale. L’artista Gelsomina Bassetti guiderà i partecipanti in un laboratorio alla scoperta dell’espressione pittorica come esperienza profonda di sé. Ogni corsista, fornito di tela e tempere, sarà guidato all’elaborazione di un quadro rappresentante «il proprio albero», la rappresentazione personale e unica di un elemento naturale comune. Le opere realizzate saranno esposte al Cantiere 266 per un mese.

Sabato il laboratorio si tiene dalle 14 alle 18, con l’introduzione e l’inizio del lavoro pittorico; domenica dalle 10 alle 15 la conclusione del lavoro pittorico (con un breve break da concordare). Il contributo per i materiali è di 15 euro. È richiesta l’iscrizione entro il 16 gennaio a luha.artsurvivalkit@gmail.com oppure per sms al numero 339 8192787.

Il laboratorio sarà introdotto e preceduto dallo spettacolo teatrale «Indisparte», venerdì 17 gennaio con inizio alle ore 21, con Gelsomina Bassetti e Alessio Dalla Costa, drammaturgia originale di Carolina Calle Casanova, da un’idea di Gelsomina Bassetti e per la regia di Stefano Cordella (produzione Aporia Teatro).

L’intento di questo testo teatrale è porre nuovamente la domanda: «cos’è l’arte?», e rivolgerla ai più, ai non teatranti, al pubblico popolare, a chi va a teatro di rado, a chi non entra mai in un museo o in una galleria d’arte. Per questo viene scelto come genere la commedia e non un’altra forma drammaturgica. Si potrebbe definirla una dark comedy- black comedy o gallows humor, stando alla definizione shakesperiana e anglosassone, ovvero una commedia in cui la risata diventa ponte verso la riflessione talvolta amara, spesso provocatoria, cinica nella forma e nel contenuto. Gelsomina Bassetti interpreta se stessa raccontando attraverso le sue esperienze uno stereotipo dell’artista che non sempre corrisponde alla realtà.
Biglietto unico: 5 euro. I biglietti sono acquistabili in biglietteria a partire dalle ore 20, è consigliata la prenotazione (per email all’indirizzo luha.artsurvivalkit@gmail.com). Prenotati e abbonati avranno un posto in prima fila.

 

*

Foto di Francesca Ferrai