ACLI TRENTINO - "IO PARTECIPO"

INCONTRO CON VINCENZO PASSERINI, «LA LEZIONE DI GIUSEPPE DOSSETTI»

(diretta video Hd da sede Acli Trento - via Roma)

Per la Giornata del Ricordo, la sezione dell’Alto Garda e Ledro dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) propone domenica 16 febbraio all’auditorium del Conservatorio lo spettacolo teatrale «Nella pancia della balena» della compagnia Teatro d’Acqua Dolce. Inizio alle ore 20.30, durata un’ora, ingresso libero.

Due ragazzini, le tasche piene di terra: quel che resta di una candela è quel che resta delle loro giovani vite. Nemmeno un’ora per chiedersi come sono arrivati lì “nella pancia della balena” e come uscirne. La storia di Pinocchio riscalda i loro cuori e li accompagna nell’ultimo tratto del loro viaggio. Le due storie, quella del Burattino di Carlo Collodi e quella di Patrizia e Giuseppe si incontrano e si incrociano: da una parte la pancia della balena del libro, dall’altra il ventre della terra, la foiba.

Lo spettacolo fa parte della rassegna «Le memorie difficili» della compagnia Teatro d’Acqua Dolce: spettacoli e recital con musica suonata dal vivo che toccano i grandi temi del Novecento, proposte che si collocano idealmente in ogni calendario civile. Teatro d’Acqua Dolce è un progetto artistico animato da Gabriele Penner, attore e regista proveniente dal Trentino, trasferitosi ormai da un decennio in Lombardia. Il nome è una dichiarazione d’amore per la terra di origine: terre di laghi, neve e fiumi, d’acqua dolce. Fondato nel 2010, basa la sua attività sulla realizzazione di spettacoli, visite teatralizzate a musei, letture e laboratori teatrali e di lettura espressiva. Centrale è la commistione tra le arti e i diversi linguaggi teatrali.