News immediate,
non mediate!

COMUNE DI TRENTO * WELFARE: « INVESTIMENTI SOSTEGNO ALLA SOCIALITÀ ED AIUTI ALLE FAMIGLIE FRAGILI, I TRE FILONI DEL SINDACO IANESELLI PER COMBATTERE LA CRISI »

Scritto da
16:26 - 25/01/2021

Investimenti, sostegno alla socialità, aiuti alle famiglie fragili. I tre filoni del sindaco Ianeselli per combattere la crisi.

Oggi la Giunta ha dato l’ok al bonus alimentare, alla rotatoria di San Lazzaro e al taglio delle spese delle sedi associative. Il primo cittadino ha rinnovato la solidarietà ai giornalisti del Trentino: “È un’assenza che pesa”.

“Sto sperimentando gioie e dolori dello smart working: direi che per ora prevale l’aspetto positivo, nonostante il Covid, perché vedo che c’è la possibilità di lavorare e amministrare la città anche da uno stanzino”. Positivo al virus e confinato a casa da oltre una settimana, oggi il sindaco Franco Ianeselli ha partecipato alla conferenza stampa post Giunta del lunedì da remoto, in collegamento via meet con la sala di rappresentanza di palazzo Geremia. “Gli argomenti di oggi danno il senso di quello che vogliamo realizzare per la città: ci sono gli investimenti, il sostegno al tessuto associativo e gli interventi più strettamente sociali – ha spiegato il sindaco –

Gli investimenti come l’attesa rotonda di San Lazzaro non solo migliorano la nostra città, ma creano posti di lavoro, questione che per noi è centrale. Lo abbiamo ribadito anche giorni fa, quando abbiamo annunciato alle categorie economiche la riduzione del 20 per cento della parte fissa della tariffa rifiuti, con uno sconto in media di 100-150 euro per ogni attività: quello è stato un segnale importante e atteso, che non però non riesce a cambiare le sorti di un’azienda. Credo che conti di più creare un contesto favorevole per la ripresa attraverso gli investimenti e gli interventi di contesto, come gli eventi culturali che andremo a realizzare nel corso del 2021, in primis le feste Vigiliane che noi auspichiamo diventino occasione di rinascita della città, volano di ripresa economica, di socialità e di spirito di comunità”.

Con lo spirito di comunità ha a che fare il secondo intervento adottato stamattina dalla Giunta comunale, che ha deciso di riproporre anche per il 2021 la riduzione del 50 per cento dei costi di gestione sostenuti dalle 400 associazioni che hanno le loro sedi in edifici comunali. A fronte di minori spese per le sedi (circa 77 mila euro in meno di esborsi per luce, riscaldamento etc), il Comune ha deciso di alleggerire di qualche centinaio di euro (a seconda della dimensione dello spazio) anche la bolletta di circoli anziani, bande e sodalizi vari. “Sostenere le associazioni significa sostenere il tessuto vivo della città e della nostra comunità – ha spiegato il sindaco – Dobbiamo evitare che questi mesi così difficili portino non solo alla riduzione della socialità, ma anche alla chiusura delle associazioni”.

Infine, il terzo provvedimento è quello del bonus alimentare 2021: “Questo è il provvedimento più sociale – ha proseguito il sindaco – Cerchiamo di rispondere alle esigenze delle famiglie che non hanno nulla: i buoni tra i 150 e i 500 euro sono destinati a famiglie fragili che non hanno guadagnato tra dicembre e gennaio e non hanno risparmi. Si interviene dunque per dare la possibilità di fare la spesa e di coprire le necessità alimentari”.

In chiusura Ianeselli ha fatto notare il posto rimasto vuoto nella sala della conferenza stampa post Giunta: “Oggi non è presente il giornalista del quotidiano Trentino, che è stato chiuso dall’editore alcuni giorni fa. È un’assenza che pesa e non solo perché manca un punto di vista importante: non è solo questione di punti di vista, abbiamo perso anche qualcuno che può fare domande, può verificare e controllare se quello che diciamo corrisponde al vero o se è solo retorica del potere. E poi il pensiero va ai giornalisti senza lavoro perché dietro a un giornale ci sono delle persone in carne e ossa con le loro famiglie. Noi come Amministrazione comunale non smetteremo di preoccuparci per loro e di lavorare perché ci sia sempre chi fa domande: è da questo che dipende la qualità della nostra democrazia”.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.