VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE DI TRENTO * RAPPRESENTANTI CIRCOLI ANZIANI: IANESELLI, « NONOSTANTE SIA DIFFICILE RESISTERE ALLA PROVA DI FORZA IMPOSTACI DALLA PANDEMIA, LA CITTÀ È PIÙ FORTE DEL VIRUS »

Gli auguri di Natale ai circoli anziani, un grazie in attesa di riprendere l’attività. Il tradizionale incontro per gli auguri di Natale con i circoli pensionati e anziani della città è stato quest’anno necessariamente diverso, a causa dell’emergenza sanitaria che tuttavia, nonostante i dubbi, non ha impedito di organizzarlo in presenza, anche se in forma ridotta.

Questa mattina quindi, nella sala di rappresentanza di palazzo Geremia, il sindaco Franco Ianeselli, affiancato dall’assessora Chiara Maule e dal presidente del coordinamento dei circoli pensionati e anziani delle Provincia autonoma di Trento, Tullio Cova, ha ricevuto i rappresentanti dei circoli della città.

L’occasione degli auguri di Natale ha permesso al primo cittadino di ringraziare i circoli per quello che hanno fatto e stanno tuttora facendo, anche se in modo diverso, per la vita della comunità, in attesa di poter riaprire le sedi e riprendere le attività in modo più pieno e non vincolato alle restrizioni legate alla pandemia.

“Visitando la mostra Era dicembre, allestita in occasione delle festività in piazza Cesare Battisti, viene spontaneo chiedersi cosa ricorderemo di questo dicembre 2020” ha detto il sindaco “eppure, nonostante sia difficile resistere alla prova di forza e di pazienza impostaci dalla pandemia, sono sicuro che la città di Trento è più forte del virus. Ci aspetta un mondo diverso, dove sarà tuttavia ugualmente e forse ancora più fondamentale il ruolo di tessitura svolto dalle associazioni nella nostra società.”

Il sindaco ha poi ricordato l’impegno del Comune di approvare nei termini il bilancio ed evitare l’esercizio provvisorio, per garantire la possibilità di attuare con tempestività i necessari interventi di sostegno al lavoro e al sociale.

L’assessora Chiara Maule ha assicurato l’attenzione dell’amministrazione comunale alle difficoltà vissute in quest’anno particolare dai circoli, ricordando in particolare l’aiuto economico messo in campo per l’utilizzo delle sedi, che ha portato ad una riduzione del 42 per cento delle spese relative al canone di concessione e delle spese accessorie.

Il presidente Cova ha sottolineato come le nuove regole di sicurezza imposte dall’emergenza sanitaria possano diventare abitudini importanti anche per il futuro, sia per una maggiore tutela della salute che del rispetto verso gli altri. Dopo aver ringraziato la nuova amministrazione della disponibilità all’ascolto già dimostrata, ha auspicato che nel 2021 possano essere organizzati gli eventi rimandati nei mesi scorsi, dal rinnovo del coordinamento alla riunione dei presidenti fino al raduno generale previsto in maggio a Cles.

A tutti i partecipanti è stato distribuito come segno di riconoscenza e regalo natalizio una copia della rivista Strenna Trentina.