PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (6 puntata format Tv)

***

ASSOCIAZIONE TRANSDOLOMITES

Intervista al Presidente Massimo Girardi

(Progetto Ferrovia Avisio - Mobilità di valle - Trasporto Brt)

Nuovo modello per la concessione o l’ampliamento dei plateatici. I titolari di pubblici esercizi che intendono usufruire delle agevolazioni previste dalle disposizioni contenute nell’art. 181 del D.L. n. 34/2020 a seguito dell’emergenza Covid 19 per l’occupazione di suolo pubblico o per l’ampliamento delle superfici già concesse, sono invitati a presentare istanza, per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica:

polizia.locale@pec.comune.trento.it

All’istanza compilata su apposito modello (Allegato 1), esente dall’imposta di bollo, dovrà essere allegata la seguente documentazione:
– schema planimetrico riguardante l’area occupata;
– consenso dell’attività economica adiacente alla superficie oggetto di occupazione (art. 27 comma 12 del Regolamento COSAP);
– documento di identità del firmatario della domanda.

L’ampliamento richiesto dovrà essere conforme alle disposizioni impartite in sede di sopralluogo preventivo, laddove già effettuato.

In attesa di ottenere la concessione di occupazione di suolo pubblico per l’ampliamento, il richiedente potrà occupare il suolo ai sensi dell’art. 6 del Regolamento COSAP.

Si rileva che le nuove occupazioni di suolo pubblico e gli ampliamenti sono concessi in relazione alle necessità di distanziamento sociale imposti dall’attuale emergenza Covid19 per l’anno 2020 e che non possono costituire un precedente per future richieste.

Resta inteso che è sempre consentita la presentazione di ulteriori istanze fino al 31.10.2020 relative alle aree eventualmente residuate. Per tali istanze, gli uffici procederanno all’esame in ordine cronologico. Nell’ottica di ottimizzare i tempi di risposta rispetto agli spazi disponibili, gli uffici comunali competenti provvederanno all’esame congiunto delle istanze presentate, al fine verificare la presenza di motivi ostativi al rilascio delle concessioni per ragioni di viabilità, sicurezza o interesse pubblico, individuando, ove necessario, soluzioni alternative e valutando l’adozione di modifiche alla circolazione veicolare, nel rispetto del Codice della Strada e garantendo il transito in sicurezza dei pedoni.

 

Modello nuovo-ampliamento plateatico_COVID