INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL TRASPORTI DEL TRENTINO

NICOLA PETROLLI

Focus su: Trasporto urbano Trento - Rovereto/Riva del Garda

 Ferrovia Trento/valli Avisio - Contratto Pat

Cinquecento monopattini elettrici a disposizione dei cittadini.

La mobilità alternativa è un contributo essenziale che ciascuno di noi può dare per migliorare la qualità dell’ambiente della nostra città. A seguito delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria l’utilizzo di biciclette e monopattini consente di evitare un eccessivo utilizzo del trasporto pubblico urbano, permettendo ai cittadini di muoversi in sicurezza e al contempo garantire il necessario distanziamento fisico.

Per ampliare l’utilizzo dei mezzi di mobilità alternativa, l’Amministrazione comunale ha deciso di ampliare il servizio di sharing già attivo in città con il bike sharing mettendo a disposizione dei cittadini anche cinquecento monopattini elettrici forniti da operatori privati.

Alla gara per l’individuazione di soggetti interessati a svolgere servizi di mobilità in sharing a flusso libero, indetta dal progetto Mobilità e sicurezza dei lavoratori – ufficio Mobilità, hanno partecipato quattro società.

Il servizio è stato aggiudicato per l’offerta migliore a due operatori: Bird Rides Italy Srl di Milano, che mette a disposizione 300 monopattini di colore argento e Bit Mobility Srl di Bussolengo (Verona) che fornisce 200 monopattini di colore blu.

Il servizio sarà attivato a partire dal 30 novembre 2020 e fino al 31 agosto 2021, con possibilità di proroga di un anno. È attivo tutti i giorni della settimana dalle 6 alle 22 sul territorio del comune.

Gli operatori garantiscono un call center attivo in tutto il periodo di erogazione del servizio, che risponde ai seguenti numeri di telefono: 02 30450263 (Bird Rides Italy Srl) e 045 4951487 (Bit Mobility Srl).

La sosta dei monopattini può avvenire nelle aree specificamente individuate o, in loro assenza, a bordo delle strade dove la sosta è consentita, a condizione che il mezzo non arrechi pericolo o intralcio ai pedoni, con particolare riferimento alla circolazione dei disabili ed agli altri utenti della strada. L’Amministrazione ha individuato trenta stalli dove è consigliati il parcheggio e altri cinque, l’utilizzo dei quali garantisce delle riduzioni tariffarie, collocati in via Dogana e presso torre Vanga, parcheggio Canestrini, parcheggio Monte Baldo e parcheggio ex Zuffo.

Nella zona a traffico limitato pedonale i monopattini possono circolare rispettando un limite di velocità di 10 km/h ed è vietata la sosta. È escluso il transito nei tre principali parchi cittadini (Melta, Gocciadoro, Albere).

Le tariffe di utilizzo dei monopattini sono diverse a seconda dell’operatore che li fornisce (gli importi non sono comprensivi di Iva):
• operatore Bird Rides Italy S.r.l
◦ lo sblocco del mezzo è gratuito
◦ il costo al minuto è pari a 0,123 euro
◦ durante l’anno scolastico l’utilizzo è gratuito per i primi 30 minuti di utilizzo nelle fasce orarie dalle 7.15 alle 8.30 e dalle 12.30 alle13.30
◦ per ogni monopattino parcheggiato negli stalli associati alle riduzioni tariffarie, gli utenti ricevono fino a 5 euro di sconto sulla corsa successiva
• operatore Bit Mobility S.r.l.
◦ lo sblocco del mezzo costa 0,77 euro
◦ il costo al minuto è pari a 0,115 euro
◦ durante l’anno scolastico lo sblocco del mezzo è gratuito e per i primi 30 minuti di utilizzo nelle fasce orarie dalle 7.15 alle 8.30 e dalle 12.30 alle13.30 il costo al minuto è pari a 0,057 euro
◦ nel caso di utilizzo degli stalli associati alle riduzioni tariffarie il costo di sblocco è pari a 0,39 euro e il costo al minuto a 0,057 euro.
Scaricando la app dell’operatore di riferimento si è informati in tempo reale sulla collocazione dei monopattini disponibili; l’utente può pagare semplicemente associando al suo account una carta di credito.

Spesso purtroppo l’utilizzo dei monopattini non avviene nel rispetto delle norme di comportamento dettate dal Codice della strada, causando disagio e situazioni di pericolo non solo al conducente del mezzo ma anche agli altri utenti della strada, pedoni, ciclisti e automobilisti.
Il Corpo di Polizia locale Trento e Monte Bondone ha raccolto le regole previste per un corretto utilizzo e circolazione dei monopattini nella pubblicazione Guida all’uso corretto dei monopattini elettrici, disponibile anche sul sito del Comune. Di seguito le regole principali.
Per la conduzione su strada del monopattino elettrico il conducente deve aver compiuto 14 anni ed è obbligatorio, per i minori dai 14 ai 18 anni di età, indossare un idoneo casco protettivo. Non è richiesta la patente di guida né l’assicurazione. È consigliata l’attivazione di una copertura assicurativa di responsabilità civile verso terzi.
La circolazione dei monopattini è ammessa su strade urbane con limite di velocità di 50 Km/h, su strade extraurbane se è presente una pista ciclabile, ma solo all’interno della pista stessa, nelle aree pedonali urbane (dove è consentita la circolazione delle biciclette). È obbligatorio utilizzare la pista ciclabile quando presente. È sempre vietata ai monopattini la circolazione sui marciapiedi.

I monopattini elettrici non possono superare la velocità di 25 Km/h sulla carreggiata, devono essere condotti solo a mano se sprovvisti o mancanti di dispositivi di illuminazione da mezz’ora dopo il tramonto a mezz’ora prima dell’alba, e di giorno, se le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione. I conducenti devono sempre indossare il giubbotto o le bretelle retro-reflettenti ad alta visibilità nelle ore notturne o in caso di scarsa visibilità.
Nella conduzione dei monopattini è obbligatorio circolare in unica fila se le condizioni lo richiedono e mai affiancati in numero superiore a due, avere libero uso delle braccia e delle mani, reggere il manubrio sempre con entrambe le mani, condurre a mano il veicolo quando si può essere d’intralcio o pericolo per i pedoni.
È vietato trainare o farsi trainare, trasportare persone, oggetti e animali, guidare in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, usare il cellulare se non dotati di auricolare, circolare in zona mercato.