I RUOLI DELLA "PROCURA“ E "SEZIONE CONTROLLO"

 

Intervista a Marcovalerio Pozzato - Procuratore Corte dei Conti Trento

Servizi funerari, garantito il servizio. Il Servizio funerario è uno dei più importanti tra i servizi essenziali. Il Comune di Trento si è organizzato per garantire la dignità dell’ultimo saluto al proprio caro con una turnistica che vede sia gli operatori cimiteriali che gli amministrativi alternarsi in gruppi suddivisi a metà per garantire sempre un servizio adeguato alla gravità del momento.

Sono allo studio forme di telelavoro che garantiscano la continuità del servizio e concorrano a limitare anche da parte dei dipendenti comunali gli spostamenti non indispensabili.

Per quanto riguarda lo svolgimento dei funerali nulla è cambiato rispetto alle indicazioni del 9 marzo scorso.

 

*

Le ricordiamo qui di seguito:

I funerali laici presso il Cimitero Monumentale di Trento si tengono in forma strettamente privata e consistono in un breve saluto all’aperto davanti al colonnato nel quadrante Sud del Cimitero di Trento alla presenza dei soli familiari, mantenendo la distanza di almeno un metro tra i presenti e con l’invito ad astenersi dalla stretta di mano per le condoglianze.

I funerali cattolici si tengono in forma strettamente privata nei modi seguenti:

• inumazione o tumulazione: breve celebrazione presso la fossa o il loculo alla presenza dei soli familiari, mantenendo la distanza di almeno un metro tra i presenti ed astenendosi dalla stretta di mano per le condoglianze;

• cremazione: breve celebrazione all’aperto davanti alla Chiesa del Redentore nel quadrante Nord del Cimitero Monumentale di Trento alla presenza dei soli familiari, mantenendo la distanza di almeno un metro tra i presenti ed astenendosi dalla stretta di mano per le condoglianze.

I funerali delle altre confessioni religiose si tengono anch’essi in forma privata secondo modalità concordate di volta in volta coi familiari del defunto e il ministro del culto.