News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

COMUNE DI TRENTO * ANCI: SINDACO IANESELLI, « “URBAN AWARD”, A BERGAMO PER NOI LA MENZIONE SPECIALE “INNOVAZIONE TECNOLOGICA” »

Scritto da
16.02 - mercoledì 23 novembre 2022

La giuria dell’Urban Award – premio assegnato dall’Associazione nazionale comuni italiani e da Viagginbici.com alle municipalità più virtuose nell’ambito della mobilità sostenibile – ha assegnato la Menzione Speciale per l’Innovazione Tecnologica della Sesta Edizione dell’Urban Award al Comune di Trento per tutte le iniziative che sta portando avanti in materia di mobilità sostenibile. La cerimonia di consegna del Premio si è svolta oggi durante l’Assemblea Generale di Anci alla fiera di Bergamo, presenti il Presidente di Anci Antonio Decaro, l’Ambassador Marino Bartoletti e alcuni membri della Giuria.

Questa la motivazione del premio ritirato dal sindaco Franco Ianeselli. Il Comune di Trento, ponendosi l’obiettivo di modificare il “modal split” (e cioè la percentuale di spostamenti con un certo tipo di mezzo di trasporto, ndr) della città, sta mettendo in campo una molteplicità di azioni per promuovere un nuovo modo di muoversi in città adottando soluzioni che diminuiscano il traffico complessivo, aumentando gli spostamenti a piedi e in bicicletta, con un conseguente beneficio per l’ambiente. Per la città di Trento non si può parlare quindi di una singola iniziativa ma di una serie di iniziative che concorrono sinergicamente al raggiungimento dell’obiettivo.

Il Piano Urbano della mobilità Sostenibile, ad oggi adottato dal Comune di Trento, si pone l’obiettivo di modificare il “modal split” della città guadagnando 10-14 punti percentuali alla sostenibilità. Per fare questo mette in campo una serie di azioni che concorrono sinergicamente al raggiungimento di tale obiettivo.
Per questo motivo il Comune di Trento, candidandosi all’Urban Award, ha proposto una molteplicità di azioni che si stanno mettendo in campo per promuovere un nuovo modo di muoversi in città adottando soluzioni che diminuiscano il traffico complessivo, aumentando gli spostamenti a piedi e in bicicletta, con un conseguente beneficio per l’ambiente.

*

Di seguito l’elenco dei progetti presentati (per ogni progetto è stato allegato il relativo materiale):

A. 7 NUOVI CICLOBOX – Parcheggiare le biciclette in sicurezza
Sono strutture modulari e facilmente rimovibili (ricollocabili quindi facilmente a seconda delle mutate esigenze) in acciaio, legno e vetro per la sosta videosorvegliata della propria bicicletta. Sono collocati in punti strategici della città, tra cui parcheggi di attestamento e punti di scambio intermodale. L’accesso avviene solo digitalmente tramite App.

B. BICIPLAN – Una rete di percorsi ciclabili per collegare la città
Il Biciplan è parte integrante del P.U.M.S. e definisce 14 itinerari ciclabili, ognuno contraddistinto da un colore ed un numero; si sviluppa in parte su percorsi esistenti e in parte su nuovi tragitti, riammagliando la rete ciclabile esistente.

C. NUOVE INFRASTRUTTURE CICLABILI – 6km aggiuntivi
Sono già approvati i progetti di nuove infrastrutture ciclabili per una lunghezza di circa 6km, che recepiscono anche le novità del codice della Strada, con riferimento alla istituzione di “corsie ciclabili”, “corsie per doppio senso ciclabile” e “strade ciclabili”.

D. “PIEDIBUS” – uno “scuolabus senza ruote” per il percorso casa-scuola
I bambini vanno a scuola in gruppo – con adulti volontari come accompagnatori, seguendo un percorso stabilito e sicuro, raccogliendo “passeggeri” alle fermate predisposte lungo il tragitto. Attualmente nel Comune di Trento sono attivi 8 piedibus in 8 scuole della città.

E. INIZIATIVE 2022 – promozione della mobilità sostenibile e sostegno alla ciclabilità
• Giretto d’Italia (1 volta all’anno): ogni istituto/azienda/amministrazione aderente conteggia il numero di dipendenti che hanno utilizzato la bicicletta per raggiungere il luogo di lavoro. Sono anche predisposti check point in 3 punti strategici della città per il conteggio dei transiti in bicicletta e vengono distribuiti gadgets.
• Trento in bici (1 volta all’anno): viene chiusa al traffico una vasta area della città e viene organizzato un percorso in bicicletta lungo circa 7 km all’interno di questa area con arrivo e partenza nelle piazze più belle della città.
• Bimbi in bici (1 volta all’anno): la manifestazione si concretizza in una pedalata in sicurezza lungo le vie cittadine.
• campagna dal titolo GO+: la ripresa della mobilità dopo il periodo pandemico è stata inoltre supportata da una campagna dal titolo GO+ di promozione ed informazione sulla ciclabilità, attuata anche con materiale informativo distribuito alla cittadinanza.
• Gara a scuola senz’auto: è una gara tra classi proposta due volte l’anno in cui bambini e famiglie vengono invitate ad effettuare tragitti casa-scuola con sole modalità sostenibili.

F. SHARING MOBILITY – biciclette e monopattini
Per favorire la mobilità dolce e l’intermodalità sono disponibili monopattini in sharing free floating, e biciclette in sharing a stazione fissa one-way (quest’ultimo servizio a gestione provinciale).

G. SMART CITY CONTROL ROOM
Garantisce l’acquisizione e la gestione dei dati di mobilità (ex. accessi in ZTL, sharing di biciclette e monopattini, occupazione dei parcheggi carico/scarico, disabili, stalli a pagamento, parcheggi in struttura) al fine di supportare il processo decisionale dell’Amministrazione.

H. CONFERENZA TRIMESTRALE DELLA MOBILITÀ
Il tema è la mobilità nei suoi molteplici aspetti: la finalità è quella di creare un aperto tavolo di discussione in cui ogni partecipante, sia esso relatore o meno, possa apportare il suo contributo in uno scambio reciproco di opinioni, informazioni e idee. Focus della conferenza di settembre sono state il bike sharing e le modalità di ricovero delle biciclette.

Trento, 23 novembre 2022

 

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.