VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE DI TRENTO * A TORRE MIRANA DUE NUOVE MOSTRE: VENERDÌ 16 FEBBRAIO PRESSO LA SALA THUN LE DECLINAZIONI AL FEMMINILE

A Torre Mirana due nuove mostre. Viene inaugurata venerdì 16 febbraio alle 17 presso la sala Thun di Torre Mirana Declinazioni al femminile: volti, speranze e trasparenze di Marta Zini, Liana Casatta e Dolores Tomasi.

Le tre artiste si propongono di esprimere al pubblico, attraverso le loro opere d’arte figurativa, realizzate con tecniche varie, la loro visione del mondo che le circonda.

Nei loro ritratti, autoritratti, paesaggi e aspetti del quotidiano vivere fluisce una ricerca espressiva che parte dall’esame del particolare per raggiungere la complesità di una visione specificamente femminile che si traduce nei colori, nei volti, nelle ombre e nelle luci o nelle diafane trasparenze delle loro opere che risentono inequivocabilmente del peculiare punto di vista : “occhi” di donna.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 25 febbraio tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30.

Da sabato 17 a domenica 25 febbraio il maestro Athos Faccincani espone presso le Cantine di Torre Mirana la personale dal titolo L’immensità della luce. L’inaugurazione è fissata sabato 17 febbraio alle 18.

Con il patrocinio del Comune di Trento, questa mostra racconta, in modo semplice e accessibile, l’opera di Faccincani che, attraverso l’intuizione, la creatività, la progettualità e la passione per il colore lo ha portato ad essere uno degli artisti contemporanei più accreditati.

La vicenda artistica di Athos Faccincani (nato a Peschiera del Garda nel 1951) è piena di luci e di ombre. Inizia dalla contrarietà della famiglia alla sua passione per l’arte per giungere alla nomina di Cavaliere della Repubblica, in seguito alla visita del presidente Sandro Pertini, colpito dalla forza dei sentimenti umani espressi nella mostra sulla Resistenza.

Seguirà, poi, un periodo di crisi interiore, nel quale l’artista abbandona per più di un anno la pittura. Per ritrovare, infine, la gioia di vivere con una pittura festosa, lontana dai toni cupi e polverosi di un passato troppo amaro. Nascono così, dipinti vivacissimi, nei quali l’artista dà spazio esclusivamente al colore, che diviene veicolo di sensazione istintiva, immediatezza e piacere dello sguardo.

Ha esposto oltre che nei posti più belli d’Italia, a Londra, Vienna, Parigi, Chicago, New York, Zurigo, Madrid, San Francisco, Los Angeles, Amburgo, Monaco, Tokyo, Montecarlo, Sofia, Hong Kong e Singapore. Suoi dipinti, diffusissimi specialmente in tutta Italia, sono pure nelle case di molte star Hollywoodiane.

Le opere realizzate da Athos Faccincani incantano per armonia e vivacità cromatica. Nei suoi dipinti il sole è sempre alto e non c’è mai una nuvola perché i sogni sono esattamente così, come noi li vogliamo, se abbiamo ancora il coraggio di sognare.

È un grande affabulatore il pittore Athos Faccincani, un uomo dal fascino antico-moderno, un poeta dell’animo oltre che della luce, artista affascinante, consapevole del suo talento che ha dispiegato, regalato a piene mani sulla tavolozza infinita dei suoi quadri vibranti, vividi di vita vissuta, un mondo intriso di poesia, di colori, di gioia di esistere, di felicità.

L’esposizione è aperta al pubblico con ingresso libero tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.