È stata una Santa Barbara particolare quella festeggiata dai Vigili del Fuoco Volontari di Avio lo scorso 7 dicembre. Sia per la presenza del Governatore Maurizio Fugatti, intervenuto con il Sindaco Federico Secchi alla cerimonia, sia per l’ingresso di nuovi Vigili, e aspiranti tali, nel Corpo di Avio.

L’evento, ha visto un primo momento presso la caserma di via Degasperi dove tre giovanissimi vigili, Annalia Piazza Cristoforetti, Giulia Pilati e Michele Campagnola, hanno recitato – dopo un anno di prova proprio nel gruppo degli Allievi – la rituale promessa: “Prometto di ubbidire ai miei superiori del Corpo, dell’Unione e della Federazione e di adempire al meglio e coscienziosamente agli impegni che assumo entrando volontariamente negli Allievi Vigili del Fuoco Volontari di AVIO”.

A loro, è seguito il giuramento davanti al Sindaco Secchi ed al Comandante Franco Rudari, dei nuovi 7 Vigili, Bandera Davide, Campostrini Davide, Cattoi Andrea, Manco Leonardo, Salvetti Davide, Fumanelli Filippo e Matiz Michele; che, dopo aver superato le prove attitudinali previste, hanno iniziato a frequentare gli addestramenti del Corpo e i corsi formativi per diventare a tutti gli effetti Vigili del Fuoco, e che, si sono impegnati, pronunciando le seguenti parole: “Prometto di rispettare la Costituzione della Repubblica, le leggi dello Stato, della Regione, della Provincia ed i regolamenti del Comune in materia di servizi antincendi e di adempire puntualmente e con coscienza ai doveri assunti, di operare con tutte le mie forze come Vigile del Fuoco alla difesa del prossimo. Dichiaro di aver piena coscienza degli statuti del Corpo, dell’Unione e della Federazione e mi impegno a rispettarli”. Promessa alla quale il Sindaco ha risposto pronunciando la formula: “Da questo momento sei Vigile del Fuoco Volontario del Corpo di Avio”.

A tutti loro, nel corso dell’anno e nel gruppo degli aspiranti allievi, si è aggiunto anche Fumanelli Samuele, portando la composizione del Corpo di Avio a ben 40 unità (28 Vigili del Fuoco effettivi e 12 Allievi).

Ne è seguita la Santa Messa, celebrata da don Luigi Amadori e la cena sociale. Momento, quest’ultimo, durante il quale è stato ringraziato il già Comandante Sandro Speziali (dopo aver ricordato come durante il suo mandato si siano svolti diversi avvenimenti importanti, come il 125° della Fondazione del Corpo; molte gare CTIF; 2 partecipazioni alle Olimpiadi, in Francia e in Austria; l’ampliamento della Caserma; la costituzione del gruppo degli Allievi e insignito da parte del Sindaco Secchi di una targa di ringraziamento); è stata fatta una relazione dell’attività svolta nel corso dell’anno e sono state consegnate le benemerenze per gli anni di servizio ai Vigili del Corpo.