VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMMISSARIATO GOVERNO – TRENTO * CERIMONIA: « LUNEDÌ 15 FEBBRAIO IL PREFETTO LOMBARDI CONSEGNERÀ L’ONORIFICENZA DI COMMENDATORE ALL’ORDINE AL DR. PAOLO SARTORI (QUESTORE DI MANTOVA) »

Consegna dell’Onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana al trentino Dr. Paolo SARTORI, Questore di Mantova.

Lunedì 15 febbraio 2021, alle 11.00 il Commissario del Governo, Prefetto Sandro Lombardi, nel corso di una breve cerimonia che si svolgerà presso il Palazzo del Governo, in forma estremamente ridotta, in linea con le prescrizioni di contenimento per la diffusione del Covid-19, consegnerà l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” concessa dal Capo dello Stato al Dott. Paolo Sartori.

Secondo i fini indicati dalla Legge 3 marzo 1951, nr. 178 che lo ha istituito, l’Ordine al Merito della Repubblica -“O.M.R.I.”, ricompensa i cittadini che si sono distinti per le benemerenze acquisite verso la Nazione nei campi delle scienze, delle arti, delle lettere, dell’economia, nel disimpegno di cariche pubbliche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

Il dott. PAOLO SARTORI, originario di Caderzone Terme, dal maggio 1992 al luglio 1999 è stato Capo della Squadra Mobile della Questura di Trento.

Trasferito quindi a Roma alla Criminalpol e successivamente all’INTERPOL, nell’agosto 1999 viene inviato a Bucarest (Romania), presso l’Ambasciata d’Italia, a ricoprire gli incarichi di Rappresentante dell’Italia presso il Southeast European Law Enforcement Center (S.E.L.E.C. – Organizzazione internazionale finalizzata a coordinare, nei Paesi Balcanici, le iniziative a contrasto delle organizzazioni mafiose e terroristiche internazionali) e di Ufficiale di Collegamento Interpol per la Romania, l’Ucraina e la Repubblica Moldova.

Dal 2010 al 2013, è stato incaricato di coordinatore dei progetti in materia di contrasto alla criminalità organizzata internazionale ed alla corruzione in Guatemala, El Salvador, Nicaragua e Honduras.

Nel 2014 è stato nominato Consigliere del Primo Ministro romeno per le questioni giuridiche internazionali.

Dal 1° settembre 2018 è il Questore di Mantova.