VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMITATO PARI OPPORTUNITÀ (TN): “SDEGNO E AMAREZZA” PER I GIUDIZI SULLE DONNE ESPRESSI ALLA TV DALLO PSICHIATRA RAFFAELE MORELLI

La Commissione provinciale Pari Opportunità tra donna e uomo esprime senso di amarezza e di sdegno in merito ai contenuti del servizio firmato Matteo Viviani della trasmissione Le Iene, andato in onda il 5 novembre u.s., nel corso del quale il noto psichiatra Raffaele Morelli si è abbandonato a affermazioni gravi e diffamanti dell’onorabilità femminile, giungendo a dichiarare che “in ogni donna è presente una prostituta” e a suggerire alle donne che hanno subito violenza di non raccontarlo.

Non ci permettiamo certo di mettere in discussione il diritto ad esprimere liberamente le proprie opinioni; ci preoccupa moltissimo, però, il fatto che in una trasmissione popolare – molto seguita anche dalle giovani generazioni, – venga dato spazio e risonanza a stereotipi sessisti, discriminatori e lesivi della dignità delle donne.

Quello che fondamentalmente ci preoccupa maggiormente è che messaggi televisivi di questo genere non fanno che perpetrare e rinforzare un sistema culturale che tende a giustificare le violenze di genere e a rendere responsabili o corresponsabili le donne degli stessi reati di violenza di cui sono vittime.

Queste esternazioni sono di fatto esse stesse “violenza”. Tutto questo avviene vanificando e in parte annullando tutti gli sforzi di istituzioni, società civile, donne e uomini che quotidianamente combattono contro le violenze di genere.

La Commissione provinciale Pari Opportunità tra donna e uomo condivide e sostiene le iniziative in atto per stigmatizzare i contenuti della trasmissione, prima fra tutte quella messa in campo dalla stessa Conferenza delle Presidenti degli Organismi per la Parità di Regioni e Province Autonome – di cui fa parte – che ha segnalato come lesivi della dignità e dei diritti delle donne i contenuti del servizio all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni – Direzione contenuti audiovisivi – Sede di Roma, bollandola come ABOMINEVOLE, IRRICEVIBILE, INACCETTABILE

La Presidente della CPO
– dott.a Simonetta Fedrizzi –

 

 

 

(in allegato la segnalazione ad AGCOM)

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/11/Segnalazione-AGCOM.pdf” title=”Segnalazione AGCOM”]