VIDEONEWS & sponsored

(in )

CNA TRENTINO ALTO ADIGE * CORONAVIRUS – AZIENDA VISUALIS : « IN ARRIVO SOLUZIONI PER POSTAZIONI ESTERNE DI EMERGENZA E BARRIERE PER CONTENERE PARTICELLE DI SALIVA »

Covid-19, postazioni di emergenza targate Visualis. L’azienda di Bolzano cambia la produzione: stop a fiere ed eventi, in arrivo soluzioni per le postazioni esterne di emergenza e le barriere per contenere le particelle di saliva.

L’azienda Visualis di Bolzano, specializzata in soluzioni per eventi, gazebo, tensostrutture e allestimenti fieristici, vista la situazione contingente, ha adattato la propria produzione alle necessità di emergenza virus.

“Siamo in grado di fornire soluzioni in tempi brevi – spiega il titolare, Mauro Faggionato – e abbiamo preparato due piccole brochure. essenziali e che vanno dritto al sodo, dove si vedono prodotti per l’allestimento di postazioni esterne di emergenza e soluzione per realizzare delle barriere atte al contenimento delle particelle di saliva. Stiamo anche studiando e realizzando un prototipo per le barriere da fornire a taxi ed autobus. Tutto realizzato in Italia”.

“La nostra artigianalità e capacità produttiva – prosegue Faggionato – ci premette di creare ogni tipo di soluzione in base alle esigenze del cliente. Chiedo a tutti di diffondere il nostro messaggio. Siamo convinti che in questo momento sia necessario dare una mano dove ci sia realmente bisogno e per questo siamo in prima linea, mettendo a disposizione tutta la nostra professionalità e capacità produttiva per affrontare al meglio l’emergenza sanitaria.

Ovviamente rispettiamo scupolosamente, all’interno dei nostri centri produttivi, tutte le indicazioni e le direttive dei decreti che si sono succeduti. Non esitate a contattarci in caso di necessità, sarò ben lieto di fornire ogni tipo di chiarimento e soluzione”.

Claudio Corrarati, presidente di CNA-SHV, sostiene l’iniziativa: “Siamo orgogliosi del nostro associato che ha messo a disposizione il suo know how e riconvertito la produzione per dare una mano. Sono ceto che altri lo seguiranno e per questo motivo diffondiamo la sua proposta”.