VIDEONEWS & sponsored

(in )

CNA PENSIONATI * SERVIZIO SANITARIO: SIMONI, « LA SILVER ECONOMY SARÀ IL NUOVO VOLANO PER FAR CRESCERE L’ECONOMIA DEL TRENTINO ALTO ADIGE »

Un nuovo Patto per la salute ed il benessere sociale. Lo propone Arrigo Simoni, presidente della CNA Pensionati Trentino Alto Adige, che ha partecipato ieri (1 dicembre) alla prima Assemblea nazionale all digital dal titolo “Silver economy Italia, una leva per la ripresa”.

Sotto la lente d’ingrandimento dei pensionati CNA le potenzialità del mercato d’argento in un Paese dove gli over 65 sono già il 22% della popolazione e che fra 10 anni diventeranno il 33%. Potenzialità messe in luce dalla ricerca “Silver economy a sostegno dello scatto d’orgoglio” condotta dallo Studio Giaccardi.

Tema caldo, in piena pandemia Covid 19, non poteva che essere quello della salute. “Salute che non dovrà più essere vissuta come un costo – afferma Simoni – ma al contrario un investimento sul futuro”. Per questo, secondo CNA Pensionati regionale, va lanciato un Patto articolandolo attraverso un piano pluriennale di ricostruzione del Servizio sanitario nazionale, delle articolazioni regionali e degli strumenti socio-assistenziali dedicati agli anziani. “Bisogna programmare una nuova stagione di investimenti anche in Trentino Alto Adige nelle strutture – spiega Simoni – nelle tecnologie e nelle competenze necessarie per ramificare e rendere omogenee su tutto il territorio nazionale cura ed assistenza. Le priorità sono: la cura delle cronicità, la difesa delle fragilità e la promozione delle politiche sulla non autosufficienza”.

Per il dopo Covid, Simoni ritiene che i pensionati CNA “potranno essere uno dei motori per la crescita economica”. La ricerca sulla Silver Economy, illustrata da Giuseppe Giaccardi ha messo in luce come il mercato silver legato al sistema CNA potrebbe rappresentare un giro di affari che supera i 4 miliardi e mezzo, almeno 150 milioni nella nostra regione. Un mercato caratterizzato da utenti molto più tecnologizzati di quanto si pensi, tanto da poter parlare di “generazione silver digitale”. Il 68,8% del campione utilizza Internet; l’89,5% lo utilizza più di una volta a settimana; il 73,4% utilizza lo smartphone; il 71,7% è iscritto ad almeno un social network.

Una generazione, questa, che esprime domanda personalizzata nei settori del turismo ed enogastronomia, artigianato tipico, benessere e salute. Nell’età d’argento torna o viene la voglia di viaggiare, prendersi cura di sé stessi, cucinare, alimentarsi bene, fare tutto quello che magari non si è riusciti a fare prima però spesso manca l’organizzazione delle attività, del mercato, che vada incontro e che risponda a queste esigenze.

L’appello conclusivo di CNA Trentino Alto Adige: “Riscoprire il valore della saggezza che gli anziani esprimono. La saggezza intesa come umanità, consapevolezza, integrità morale è il grande valore aggiunto dell’età d’argento che va esaltato e recuperato nella nostra società”.