VIDEONEWS & sponsored

(in )

CIVETTINI* INTERROGAZIONE: CAVALESE E PUNTO NASCITE, QUANDO LA RIAPERTURA? LA PAT DIA TEMPI CERTI E GARANZIE CONCRETE

Al momento non sembrano esservi davvero più ostacoli alla riapertura del punto nascite di Cavalese: la deroga del Ministero c’è, l’equipe medica pure, tanto che ora perfino il Presidente della Comunità della Val di Fiemme chiede – secondo quanto riportato dalla stampa – di sapere la data della riapertura del punto nascite di Cavalese.

Una riapertura che al Palafiemme centro congressi l’Amministrazione provinciale, come ricordano bene le circa 2.000 persone presenti, aveva promesso entro il mese di settembre 2017.
Ora che invece il mese non di settembre, bensì di dicembre è alle porte, pare quanto mai opportuno – in tal modo condividendo le istanze, sul punto, davvero di tanti cittadini – tornare ad interpellare l’Amministrazione provinciale che, a quanto pare, non può neppure più appellarsi alla mancanza di medici per rinviare l’apertura del reparto in questione dato che il relativo concorso per ginecologi è fissato per il 27 novembre e risultano già iscritti 16 medici di cui 3 hanno dato disponibilità alla mobilità.

Di qui la necessità, fiduciosi che mediante il presente atto ispettivo si possa – finalmente – pervenire ad una risposta chiara e definitiva sulla questione, di interpellare la Giunta provinciale per sapere entro quali precisi termini e scadenze temporali si perverrà alla riapertura del punto nascite, al momento soppresso, di Cavalese; e quali garanzie istituzionali l’Amministrazione provinciale si sente di offrire rispetto al fatto che detti termini – differentemente da quelli precedentemente previsti e poi non osservati – possano essere rispettati.

Infatti, ben conoscendo le logiche politiche nell’approssimarsi delle elezioni politiche – oggi – non serve solo la riapertura in deroga ma la certezza con uno specifico protocollo attuativo che ne garantisca la continuità, poiché diversamente, potremmo trovarci davanti all’ennesimo teatrino della politica che si andrebbe ad intrecciare in perversi giochi personali di qualche candidato notoriamente double face.

 

Tutto ciò premesso Il sottoscritto Consigliere interroga Il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

 

• Entro quali precisi termini e scadenze temporali sia prevista la riapertura del punto nascite, al momento soppresso, di Cavalese quali siano i protocolli attuativi concordati con il Ministero che ad oggi ha-nei fatti-dettato leggi e regole anche sul punto nascite di Cavalese;

• Quali garanzie istituzionali l’Amministrazione provinciale si sente di offrire rispetto al fatto che detti termini – differentemente da quelli precedentemente previsti e poi non osservati – possano essere rispettati ma soprattutto, quali siano le condizioni per una continuità operativa affinché l’ipotizzata riapertura abbia termini di continuità nel tempo, nonostante l’eventuale variabile delle nascite stesse;

• Se si conferma o si smentisca la circostanza, dove all’assemblea al PalaFiemme che la struttura ben ricorda, venne posta come data presunta per la riapertura del punto nascite di Cavalese, il mese di settembre-termine già trascorso- e, nel caso, quali le motivazioni all’origine del ritardo;

• Se vi sia la possibilità di procedere istituzionalmente, qualora cambiassero le condizioni delle garanzie e dei nati stessi, alla riapertura di altri punti nascita purtroppo chiusi in questi anni;

• Di quali si tratti, in caso affermativo rispetto al quesito precedente, ed entro quali termini e secondo quali modalità si intenda attivarsi in tal senso.

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

 

 

Cons. Claudio Civettini