VIDEONEWS & sponsored

(in )

CISL MEDICI TRENTINO * “RIORDINO SERVIZIO” EX GUARDIE MEDICHE: « L’INTENZIONE DI FUGATTI E BORDON È AVERE DUE SEDI “SPERIMENTALI” PER SEI MESI E CON PERSONALE A TEMPO DETERMINATO »

Questa mattina è stata finalmente pubblicata la Deliberazione n.316 del 29 maggio 2019, a firma Direzione Generale dell’APSS sul “riordino del Servizio” delle ex guardie mediche:

La montagna ha partorito un topolino!

Infatti l’intenzione di Fugatti e Bordon non è fare due nuove sedi permanenti per i cittadini residenti, come atteso da loro e dai loro Sindaci, con le caratteristiche previste dall’accordo attualmente in vigore in provincia di Trento ma due sedi definite “sperimentali” (non esiste da noi questa figura) da coprire con personale a tempo determinato e solo per sei mesi, guarda caso nel periodo di massima presenza di turisti in quelle zone, “al fine di raccogliere dati sulla reale necessità o meno di riorganizzare” quelle zone.

Quanto avevamo sottolineato, noi come il Giudice Flaim, resta comunque attuale.

Alla luce di queste asserzioni, quindi, abbiamo dato mandato ai nostri legali di verificare le iniziative da intraprendere sulla violazione delle norme contrattuali che prevedono in provincia di Trento solo una guardia ogni 5.000 residenti, vale a dire 108, data la popolazione residente al 31 dicembre 2017; e non prevedono procedure come quelle adottate nella Delibera di Giunta e nella deliberazione del Direttore Generale Bordon, se non con la concordia dei Sindacati della medicina generale, che non c’è a queste condizioni.

 

*
Dott. Nicola Paoli
Segretario generale Cisl medici del Trentino