VIDEONEWS & sponsored

(in )

CISL MEDICI – TRENTINO * CORONAVIRUS – APERTURA SCUOLE 2 MARZO: « CON LA TERZA ORDINANZA PAT I GENITORI NON SONO OBBLIGATI A RICHIEDERE I CERTIFICATI DI RIENTRO PER I PROPRI FIGLI »

Ordinanze e decreti. Mentre nelle Regioni a statuto ordinario il Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 25 febbraio 2020 indica come ulteriore misura di contenimnto del coronavirus, fino al prossimo 15 marzo, la riammissione alle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia di durata superiore a cinque giorni l’obbligo di presentarsi a scuola solo dietro presentazione di certificato medico, come Cisl medici del Trentino plaudiamo alla terza Ordinanza del Presidente della Provincia Autonoma di Trento, di ieri, laddove si è fatta segnalazione ai cittadini ma soprattutto ai medici di medicina generale di attenersi a quanto previsto dalla Legge 19 del 2007.

Pertanto i genitori dei ragazzi che vanno a scuola in Trentino da lunedì 2 marzo, non necessitano di presentarsi negli ambulatori dei medici di famiglia o delle guardie mediche a richiedere certificati di rientro per i propri figli, che non siamo tenuti a dare per ordinanza provinciale e Legge trentina.

Sarebbe opportuno che qualcuno lo facesse sapere alle Scuole di ogni ordine e grado che da anni, tramite i genitori, richiedono ancora tali certificati ai medici, mettendoli spesso in difficoltà.

Meno conprensibile è l’allegato 1 alla Ordinanza del presidente Fugatti, dove si pubblicizza, non tanto la Provincia autonoma di Trento ma un sindacato medico della medicina generale che attualmente ha, in Italia, 22.900 iscritti rispetto ai 40.000 che non sono iscritti ad esso; ed in Trentino rappresenta una minima minoranza rispetto alla maggioranza assoluta della Cisl medici del Trentino, che plaude, unica fra i sindacati, all’Ordinanza di Fugatti. Ci aspettavamo che nelle Ordinanze, almeno, la pubblicità rimanesse esclusa dalle prerogative del Governatore di una Provincia a Statuto Speciale.

 

*
Dott. Nicola Paoli
Segretario Generale Cisl medici del Trentino