Si è svolto venerdi pomeriggio, presso l’Assessorato alla salute di Trento, un incontro tecnico tra la parte pubblica e aziendale e le OOSS della medicina generale.

Il Direttore Generale del Dipartimento salute e politiche sociali, dott. Giancarlo Ruscitti, ci ha illustrato una bozza di accordo sui criteri che stanno alla base del reclutamento dei medici di famiglia e dei medici di continuità assistenziale (ex guardie mediche), stante le criticità evidenziate nelle sedi carenti oggi esistenti, e sempre rimarcate da Cisl medici del Trentino negli ultimi dieci anni.

Cisl medici del Trentino ha dichiarato a verbale che si riserva dieci giorni di tempo per analizzare il contenuto del documento e proporre gli eventuali correttivi, a difesa dell’intera collettività della medicina generale ed a vantaggio dei cittadini del nostro Trentino.

Riconoscendo, pure, la sussistenza della criticità sollevata dalla parte pubblica, resa ancora più di difficile soluzione dalla volontà di aprire ulteriori sedi di guardia rispetto a quelle della precedente legislatura.

 

*
Dott. Nicola Paoli
Segretario generale Cisl medici del Trentino