PROVINCIA AUTONOMA TRENTO
Covid-Free (27ma puntata format Tv)

A Torbole torna il monotipo che nel 2010 fu protagonista di un bellissimo mondiale. A dieci anni dal mondiale SB20 organizzato al Circolo Vela Torbole con la vittoria del francese Robin Follin con Marine Boudot e Michele Emeric, la classe SB 20 torna protagonista sul Garda Trentino con il Campionato Italiano Open in programma dal 25 al 27 settembre. Un evento che per forza di cose non avrà una partecipazione così massiccia come previsto per le conosciute problematiche di spostamenti di alcuni paesi, ma il Circolo Vela Torbole ha voluto mantenere l’evento per offrire a chi può una tre giorni di bella vela.

La classe SB20, lo scafo monotipo originariamente chiamato Laser SB3, è diffuso soprattutto in Regno Unito, Irlanda, Portogallo, Australia, Francia, Olanda, Singapore e Italia e nel week end sono attesi a Torbole una ventina di equipaggi (3 persone per ogni barca). Le previsioni meteo sono incerte, ma sicuramente l’Alto Garda saprà offrire condizioni di vento adeguate, oltre che un’ospitalità tale da far trascorrere ai velisti e ai loro familiari tre giornate tra relax e divertimento. Prima partenza possibile venerdì 25 alle ore 12:30, mentre già da giovedì gli equipaggi saranno impegnati nelle operazioni di stazza imbarcazioni.

 

*

LA BARCA
L’SB20 – inizialmente chiamato Laser SB3 – è stato disegnato e lanciato da Tony Castro nel 2002. Nel 2007 il Laser SB3 ha ricevuto il riconoscimento di classe dalla federazione Internazionale World Sailing e nel 2008, in Irlanda, si è tenuto il primo Campionato del Mondo. Nel 2012, Tony Castro ha assegnato la costruzione della barca ad un nuovo cantiere, Sportsboat World. A quel punto il Laser SB3 è stato rinominato SB20 e la relizzazione è stata riportata dalla Malesia in UK. La barca è un One Design, economica da acquistare e da gestire, facile da portare con una coperta semplice e delle elettrizzanti planate di poppa garantite da una generosa superficie velica. La barca ha una chiglia retrattile, e può facilmente essere varata su un carrello agganciato ad un’auto da uno scivolo.