Dopo il nulla di fatto del primo giorno, in cui il vento da sud non è entrato nonostante la flotta fosse pronta per le 12:00 sulla linea di partenza, sabato mattina già alle 7:30 il Circolo Vela Torbole si è animato di giovanissimi timonieri, che hanno voluto esserci ad una delle ultime regate Optimist internazionali della stagione, ligi a tutti i regolamenti e attenzioni imposti dalla situazione sanitaria: l’Halloween Cup.

Questa volta la levataccia mattutina è stata premiata con un bel vento da nord che è soffiato inizialmente anche sui 20-25 nodi, tanto che il Comitato di regata inizialmente ha chiamato alla partenza solo la flotta dei più grandi juniores (11-15 anni). Con il tratto di lago di Garda trentino ancora in ombra, la flotta di 150 velisti suddivisi in due batterie hanno iniziato puntualmente a regatare alle 8:30 tra spruzzi d’acqua e onde, che hanno reso spettacolari le due regate che in veloce successione hanno regolarmente disputato.

Così come successo venerdì il vento da nord, nonostante fosse forte, è calato piuttosto presto, tanto che i cadetti (età compresa tra i 9 e i 10 anni) – chiamati in acqua un po’ più tardi – sono riusciti a concludere una sola prova prima che il vento calasse del tutto. Fortunatamente il vento da sud è girato piuttosto velocemente, nonostante la stagione autunnale, durando nel primo pomeriggio un periodo di tempo sufficiente per proseguire con il programma di gara e concludere la terza e ultima prova di giornata per gli juniores e proseguire con altre due prove per i cadetti, che nel pomeriggio hanno sicuramente avuto condizioni meno impegnative e alla portata di tutti, considerata l’intensità del vento che è rimasta al massimo sui 5-6 nodi.

Estremo equilibrio tra gli juniores (almeno fino a che non entra lo scarto con la quarta regata) con in testa lo svedese Bernhardtz (1-1-8), ma ad un solo punto dai due rivani (Fraglia Vela Riva) Alex Demurtas (4-2-4) e Lorenzo Ghirotti (3-3-5). Ben più distaccato l’irlandese Rocco Wright, che dopo due primi ha piazzato un 19 nella prova con vento leggero. La tedesca Muhlerhauser è in testa nella categoria femminile, sedicesima assoluta. SI sta confermando tra i più completi timonieri dellaa categoria cadetti Artur Brighenti (CN Brenzone), in testa con 3 punti di vantaggio su Mattia Benamati (FV Malcesine) – anche lui tra i più agguerriti della categoria – e 11 su Leonardo Grossi (Fraglia Vela Riva). Ottima quarta assoluta e prima femmina Irene Faina (Fraglia Vela Malcesine, 16-4-2).

Anche domenica, giornata conclusiva dell’Halloween Cup, le regate inizieranno la mattina con prima partenza possibile alle ore 8:00.