VIDEONEWS & sponsored

(in )

CIA (AGIRE) * MANIFESTI: « CARTELLI “PROVITA” RIMOSSI A TRENTO, OGGI È UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA NON GRADITA E DOMANI? »

“Oggi è una campagna pubblicitaria non gradita… e domani?”. Le campagne pubblicitarie di “ProVita” hanno sempre fatto discutere: evidentemente sono studiate bene, perché questo è il loro scopo. Qualcuno ricorderà ad esempio la campagna del 2018 contro l’utero in affitto e i cartelli “due padri non fanno una madre” (definiti nientemeno come “cartelli omofobi” dalle solite sigle), o ancora il cartello gigante affisso nella capitale con l’immagine di un embrione a 11 settimane, una piccola creatura che venne definita “immagine shock”.

Probabilmente quest’anno, funestato dalla pandemia tutt’ora in corso, in pochi ci saremmo accorti della campagna di “ProVita” contro l’aborto farmacologico, se non fosse grazie alla confusione sollevata da chi ne ha chiesto l’immediata rimozione, come gli autorevoli opinionisti Selvaggia Lucarelli e Roberto Saviano, che dai loro social hanno tuonato contro le rispettive amministrazioni comunali. In Trentino a intervenire è stata la Consigliera provinciale Sara Ferrari, che ha chiesto l’intervento della Commissione provinciale Pari Opportunità per la rimozione della pubblicità, perché “non rispettosa della dignità della persona”. Detto fatto: il Sindaco di Trento Franco Ianeselli fa rimuovere immediatamente i manifesti regolarmente affissi dalle plance della città di Trento (immagino che tanta solerzia la riscontreremo anche nella rimozione dei graffiti indecorosi che appaiono frequentemente sui muri della città).

Personalmente posso non condividere lo stile di linguaggio utilizzato in questa specifica campagna, preferendo la propositività di chi nella società si adopera quotidianamente per promuovere il diritto a nascere dei figli che si trovano nella fase prenatale della loro esistenza, ponendosi al fianco delle loro madri. Mi spaventa però come chi si riempie la bocca di “libertà”, impone poi la censura su un pensiero diverso. Con tracotanza, la sinistra svela la sua vera natura: oggi è una campagna pubblicitaria non gradita… e domani?

 

*

Cons. Claudio Cia
AGIRE per il Trentino