News immediate,
non mediate!

Intervista a Pietro Di Fiore (Segretario generale Uil Scuola Trentino Alto Adige/Südtirol)

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CIA * “​OGGI IN COMMISSIONE PRESENTATO IL DDL PER EVITARE IL CONFLITTO DI INTERESSE NEL CONFERIMENTO DI INCARICHI DELLA PA”

Scritto da
14.50 - giovedì 08 febbraio 2018

​Oggi in Commissione il ddl Cia sulle misure per evitare il conflitto di interesse nel conferimento di incarichi.​ Arriva oggi nella III Commissione permanente del Consiglio provinciale il ​disegno di legge​ ​del ​Consigliere Claudio Cia sulle misure per evitare il conflitto di interesse nel conferimento degli incarichi di progettazione, direzione lavori e collaudo.

​ ​«Uno di tali obblighi, fondamentale nell’esercizio dell’azione politica, prima ancora che amministrativa – riporta in premessa il Consigliere di AGIRE per il Trentino -, è quello secondo cui il comportamento degli amministratori deve essere improntato alla massima correttezza, all’imparzialità ed al principio di buona amministrazione. Tale principio “etico”, prima ancora che politico-amministrativo, dovrebbe impedire a chi governa o amministra un ente pubblico di ricevere, dallo stesso ente che amministra, incarichi professionali di vario genere e natura» ​​.​

​«Dovrebbe essere un comportamento scontato, naturale, spontaneo, quello di rinunciare ad assumere un incarico professionale presso l’ente che si amministra – prosegue Cia -, tuttavia la cronaca giornalistica e tanti cittadini ci dicono che non sempre ciò accade, e che il fenomeno degli incarichi conferiti ad amministratori è tutt’altro che sconosciuto». ​

Il disegno di legge intende introdurre nella legge provinciale sui lavori pubblici (l.p. 10 settembre 1993, n. 26) una norma specifica in tema di incarichi professionali e conflitto di interessi, con l’obiettivo di evitare che incarichi di progettazione, di direzione lavori e di collaudo di opere e lavori pubblici possano essere conferiti agli stessi amministratori degli enti affidatari.

Si tratta di una norma che opera in duplice direzione: in primis nei confronti​,​ e a favore, di coloro che conferiscono gli incarichi (sono infatti questi ultimi che dovranno applicare la norma), liberandoli dal pericolo di eventuali pressioni indebite.

In secondo luogo, la norma è finalizzata ad imporre ai politici/amministratori, laddove non venga fatto spontaneamente, di tenere comportamenti improntati alla massima correttezza, impedendo loro di trarre vantaggio dal ruolo o dalla funzione pubblica rivestita, scongiurando la possibilità di esercitare indebiti condizionamenti su coloro che sono chiamati ad affidare gli incarichi.

​Si rimanda a tutti i documenti di riferimento sul sito ufficiale del Consiglio provinciale: disegno di legge n. 221/XV​

 

*

Cons. Claudio Cia​

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.