VIDEONEWS & sponsored

(in )

CGIL CISL UIL – TRENTINO * TERZO SETTORE: « BENE LE RISORSE PER GLI AUMENTI CONTRATTUALI, MANCANO PERÒ LE RISORSE PER L’ASSISTENZA DOMICILIARE »

Terzo Settore. Bene le risorse per gli aumenti contrattuali. Si tratta di un primo passo per la valorizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori. Mancano però le risorse per l’assistenza domiciliare.

Dichiarazioni dei segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti.

“A quasi due anni dal rinnovo nazionale del contratto delle cooperative sociali la Provincia di Trento finalmente stanzia le risorse necessarie per le cooperative sociali che erogano i servizi socio-assistenziali che così possono compensare i maggiori oneri legati al rinnovo, cioè gli aumenti salariali. Il provvedimento sollecitato più volte dalle confederazioni sindacali e dalle categorie del settore è però solo un primo passo.

Mancano tra l’altro risorse sul fronte dell’assistenza domiciliare agli anziani, un servizio che essendo affidato con procedure di appalto, non sembrerebbe poter beneficiare degli stanziamenti previsti oggi dalla Giunta. Nelle scorse settimane i sindacati dei pensionati di Cgil Cisl Uil hanno denunciato le difficoltà che devono affrontare diverse famiglie con anziani non autosufficienti che si vedono ridotta l’assistenza socio-assistenziale domiciliare, dalla consegna pasti a domicilio ai servizi legati all’igiene personale, perché comuni e comunità di valle sono rimaste a corto di fondi. Riteniamo che questa sia una situazione che va risolta con massima tempestività per assicurare livelli adeguati di assistenza alle famiglie trentine, soprattutto in un momento in cui i bisogni sono in aumento anche a causa dell’emergenza sanitaria.

Non vorremmo infatti che il mancato investimento di risorse aggiuntive su questo settore finisse per scaricarsi sugli utenti e quindi sulle famiglie trentine, da una parte, e sulle lavoratrici e sui lavoratori dall’altra”.