VIDEONEWS & sponsored

(in )

CGIL CISL UIL – TRENTINO * EMERGENZA CORONAVIRUS: « LA PROVINCIA SI COORDINI CON L’EUREGIO PER L’APPROVVIGIONAMENTO DEI DPI »

Dichiarazioni dei segretari generali di CGIL CISL UIL del Trentino, Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti.

“La Giunta provinciale deve attivarsi immediatamente con la Provincia di Bolzano e con il Land Tirol per gestire la cronica mancanza di dispositivi di protezione individuale in particolare per il personale sanitario. Camici monouso impermeabili, mascherine FFP2, occhiali protettivi sono infatti strumenti indispensabili per proteggere il personale sanitario a contatto con chi è contagiato dal virus SARS-COV-2 . Di questi dispositivi l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige sì è recentemente approvvigionati attraverso il contatti con imprese sudtirolesi che operano in Cina.

Questi dispositivi sono ormai scarsissimi o addirittura assenti in Trentino aumentando così il rischio di contagio e quindi per la salute di chi opera all’interno delle strutture sanitarie, personale che già oggi lavora in condizioni estreme. Quanto sia fondamentale garantire la sicurezza di medici, infermieri e operatori sanitari è sotto l’occhio di tutti.

Sul tema dpi è importante che la Giunta provinciale trentina si coordini quindi subito con la Provincia di Bolzano, facendo valere i rapporti istituzionali dentro l’Euregio. Se non lo ha già fatto, il Presidente Fugatti lo faccia subito per mettere in sicurezza anche gli operatori sanitari trentini e chieda la collaborazione del suo omologo Kompatscher che non potrà negarla. L’Euregio è infatti la cornice di riferimento primario per il Trentino anche dentro questa emergenza. E’ tempo che il presidente Fugatti se ne convinca”.