VIDEONEWS & sponsored

(in )

CGIL CISL UIL – TRENTINO * AGENZIA LAVORO: « STEFANIA TERLIZZI NUOVA DIRIGENTE, APPREZZIAMO IL PROFILO E LE COMPETENZE »

Agenzia del Lavoro. La Giunta provinciale designa Terlizzi a nuova dirigente. Cgil Cisl Uil: apprezzamento per il profilo e le competenze. Sollevato il problema del rischio di inconferibilità. Per i sindacati ora vanno stanziate le risorse necessarie per dare nuova spinta alle politiche per l’occupazione.

Sarà Stefania Terlizzi la nuova dirigente di Agenzia del Lavoro. La designazione da parte della Giunta provinciale ad un ruolo così delicato per le politiche del lavoro è stata comunicata questo pomeriggio dall’assessore provinciale al lavoro, Achille Spinelli, alla Commissione provinciale per l’impiego. Durante la riunione Cgil Cisl Uil hanno anche presentato un documento sulle politiche del lavoro per fronteggiare con strumenti adeguati la crisi economica e l’impatto sul mercato del lavoro provinciale.

In merito alla nuova direttrice Cgil Cisl Uil hanno espresso apprezzamento per il profilo, le competenze e il curriculum della candidata a guidare Agenzia del Lavoro, pur ribadendo la preferenza in linea di principio di personale proveniente dalla Pubblica amministrazione provinciale. La Giunta infatti aveva deciso di individuare il nuovo dirigente tramite un bando aperto anche a soggetti esterni. Nella selezione dei diversi profili giunti all’attenzione della Provincia c’erano anche altri profili sicuramente interessanti ma la Giunta ha deciso di indicare un nome solo, quello di Terlizzi, da portare all’attenzione della Commissione provinciale per l’impiego per l’espressione del parere obbligatorio ma non vincolante.

Proprio per la provenienza esterna alla pubblica amministrazione trentina e visti i precedenti con analoghe nomine in altre società pubbliche, Cgil Cisl Uil hanno chiesto, però, se gli uffici provinciali abbiano provveduto a tutte le verifiche relative sia alle eventuali pendenze giudiziarie, sia al rischio di inconferibilità dell’incarico pubblico visto che Terlizzi è dipendente di una società fornitrice di servizi informatici ad Agenzia del Lavoro tramite Trentino Digitale.

Su questo fronte l’assessore Spinelli ha rassicurato del fatto che verranno adottate modalità per evitare eventuali conflitti di interesse ma che comunque non sussisterebbe profili di inconferibilità dell’incarico. Sul punto le parti sindacali hanno fatto mettere a verbale le proprie perplessità chiedendo un maggior approfondimento prima dell’insediamento di Terlizzi che comunque non avverrà prima della metà di ottobre. Il rischio paventato dai sindacati è quello della decadenza della nomina e il conseguente blocco dell’operatività di Agenzia.

Cgil Cisl Uil del Trentino, durante la riunione della Commissione provinciale per l’impiego, hanno poi ribadito la necessità di mettere in condizione la nuova dirigente delle risorse umane e finanziarie necessarie a far sì che Agenzia del Lavoro funzioni a pieno regime e sia in grado di mettere in atto tutte le misure necessarie per fronteggiare l’impatto della crisi sul mercato del lavoro. Da qui il documento delle tre confederazioni (IN ALLEGATO IL TESTO COMPLETO) che chiede di potenziare i centri per l’impiego e aumentare la dotazione di risorse umane e favorendo anche un’innovazione organizzativa attraverso la digitalizzazione dei servizi e l’estensione del lavoro agile.

Cgil Cisl Uil hanno messo nero su bianco anche la necessità di rafforzare le politiche attive del lavoro con un piano straordinario di formazione continua per imprese e disoccupati, con un rafforzamento dei voucher per l’acquisto di servizi per i disoccupati, ma anche estendendo i sussidi alle imprese che creano occupazione.
Parallelamente hanno chiesto di aumentare le risorse per finanziare il sostegni al reddito per i disoccupati e gli interventi a sostegno dell’occupazione. Infine la richiesta di dare attuazione alle misure inserite nell’ultimo Documento di interventi di politiche per il lavoro, dai giovani alla staffetta generazionale, al monitoraggio dell’andamento del mercato del lavoro fino al finanziamento del Progettone per favorire all’accompagnamento alla pensione dei disoccupati senior.

 

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2020/09/20200902_priorita_politiche_lavoro_cpi.pdf”]