Grande soddisfazione di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e FENALT per la partecipazione all’assemblea sindacale dedicata al personale provinciale svoltasi oggi.

Piena la sala della Federazione Cooperative, malgrado i numeri ridotti per via dell’emergenza, e piena Piazza Dante in cui tutti i partecipanti si sono riversati dopo i brevi interventi dei Segretari generali delle categorie Diaspro, Pallanch, Tomasi e Valentinotti, per esprimere tutta la loro rabbia nei confronti della Giunta provinciale.

Grande risposta dai dipendenti, collegàti in diretta streaming sul sito di Agenzia giornalistica Opinione (e anche “on demand guardando la manifestazione in differita), 156 persone in sala (capienza massima), più di 400 in Piazza Dante che hanno sfidato la pioggia di questa mattina.

I dipendenti sono intervenuti a raccontare le situazioni paradossali che si stanno creando all’interno degli uffici, che non consentono di lavorare insieme al fine di erogare servizi efficienti alla popolazione trentina; persone che dalla periferia del Trentino scendono nelle sedi centrali per 5 ore di servizio, e poi rientrare a domicilio per completare l’orario. Orari che non possono essere rispettati se si vogliono continuare a garantire tali servizi. Genitori che non sanno come gestire i propri figli a casa e figli che non sono in grado di gestire i propri genitori.

Lanciata da una dipendente la campagna “IO NON CI STO”, frase da inviare alla casella di posta istituzionale del Presidente Fugatti.

La mobilitazione continua fino a quando la Giunta provinciale non accoglierà le ragioni della protesta.

 

*

Per la FP CGIL

Per la CISL FP

Per la UIL FPL

Per la FENALT

 

Luigi Diaspro

Beppe Pallanch

Marcella Tomasi

Maurizio Valentinotti