MUSE – Museo delle Scienze e Centro Servizi Culturali Santa Chiara propongono per tre sabati di luglio (4, 11 e 18 luglio 2020) un ciclo di spettacoli teatrali all’insegna del buon umore. Si parte sabato 4 luglio 2020 con LOREDANA CONT e il suo monologo “SU CO LE RECE! (E OCIO AL VIRUS)”.

 

Tre sabati di luglio, tante risate. MUSE – Museo delle Scienze e Centro Servizi Culturali Santa Chiara lanciano la rassegna teatrale “Risate al parco”, un nuovo ciclo di appuntamenti che vedrà alternarsi sul palco del MUSE tre autori trentini che hanno fatto della comicità il loro mantra: Loredana Cont, Lucio Gardin e Mario Cagol. I tre spettacoli – in programma sabato 4, 11 e 18 luglio 2020 – si terranno nel giardino del museo, con inizio alle ore 21.30 (costo biglietto 5 euro).
L’iniziativa s’inserisce all’interno del contenitore “Estate a Trento. Musica, teatro, cinema, danza – ad almeno un metro di distanza”, promosso dal Comune di Trento, e di SUMMERTIME, il nuovo calendario estivo del MUSE e delle sue sedi territoriali che per tutta la bella stagione proporrà serate a tema, proiezioni cinematografiche, talk scientifici, performance artistiche e attività per le famiglie.

Il compito di inaugurare “Risate al parco”, sabato 4 luglio alle 21.30, spetterà a LOREDANA CONT, che si esibirà con il suo monologo “SU CO LE RECE! (E OCIO AL VIRUS)”.

 

*

4 luglio 2020, ore 21.30
“Su co le rece! (e ocio al virus)”, di e con Loredana Cont

Attrice e autrice teatrale trentina, Loredana Cont sarà protagonista con un testo che, come già anticipa il titolo stesso, vuole essere un richiamo ad una maggior attenzione. “Su co le rece!” è un campanello d’allarme, un invito ad essere sempre attenti per evitare situazioni spiacevoli, soprattutto in questi tempi in cui i truffatori sono quanto mai scaltri e in piena attività.
Ma “Su co le rece!” è un’espressione che si adatta bene anche nel rapporto di coppia, nel labirinto della burocrazia e in tante altre occasioni della nostra quotidianità.
Ancora una volta Loredana Cont dimostra la sua capacità di cogliere le sfumature del nostro modo di essere, trasformandole in momenti esilaranti. Con leggerezza e ironia, facendo divertire e riflettere, attinge dalla realtà e dal confronto con il passato, per presentare momenti di vita in cui è indispensabile “star su co le rece”, aggiungendo inevitabilmente al testo i recenti fatti legati al Coronavirus e ai nuovi stili di vita a cui dobbiamo adattarci.

 

*

11 luglio 2020, ore 21.30
“Houston, abbiamo un problema”, di e con Lucio Gardin

La Luna è fonte inesauribile d’ispirazione. Siamo riusciti ad andare sulla Luna, è innegabile, ma ne abbiamo poi afferrato il mistero? La Luna è mutevole, in lei si rispecchiano gli uomini, con la loro vulnerabilità e incostanza. Allo stesso tempo è rassicurante, nella sua presenza fissa, silenziosa testimone del nostro progresso, e come una guardia risoluta ci contempla da oltre quattro miliardi di anni. Nello spettacolo si parla della Luna in diversi ambiti. In agricoltura, dove i contadini ne analizzano le fasi per piantare i semi e avere raccolti migliori, in letteratura con i racconti di poeti e romanzieri, al cinema con i grandi film di fantascienza, nella musica con le canzoni che gli sono state dedicate e nella tecnologia con un parallelismo tecnologico tra le due epoche (1969-2019). Basti pensare che siamo andati sulla Luna con un computer della potenza di due Commodore 64, e oggi ha 4 Terabyte di memoria anche il minipimer. Ah, la luna. Quante volte ci siamo fermati a fissare quella palla luminosa? Con le sue facce strane! A me piace guardarla, che sia piena o mezza. LUNA vale l’altra.

 

*

18 luglio 2020, ore 21.30
“Stendap, stand-up a ruota libera”, di e con Mario Cagol

Fresca, allegra, spensierata. L’abilità di cogliere gli aspetti della vita di ognuno, evidenziandoli e trasformandoli in chiave comica è una caratteristica di Mario Cagol che si è dimostrata essere azzeccata in tutti i monologhi fatti in anni di carriera.
Stand Up è il classico del monologhista americano, stare in piedi con un microfono davanti alla platea e tenere il palco senza effetti speciali.

Biglietti disponibili al costo di 5 euro sul sito www.primiallaprima.it, presso le Casse Rurali di Trento e presso la biglietteria del Teatro Auditorium (da lunedì a venerdì, dalle 16 alle 19). Sarà possibile acquistare i biglietti anche la sera stessa dello spettacolo presso il MUSE.