Punti nascite che servono per salvare vite: ancora una volta si dimostra il buonsenso e la lungimiranza di certe battaglie mandate avanti anche dalla Lega in Val di Fiemme e Fassa.

È stata attuata la sospensione temporanea del punto nascita di Fiemme e Fassa che era stato riaperto grazie alla Giunta Fugatti il 1 dicembre 2018.

Ora, in piena emergenza Covid-19, il servizio sarà sospeso perché c’è la necessità di disporre della sala operatoria ad uso rianimazione: servono più posti letto per le persone che in questo momento tragico stanno affrontando la malattia e possiamo garantire la massima assistenza solo grazie all’ampliamento dei posti letto.

Mi preme ricordare che è grazie alla riapertura del punto nascita che saranno disponibili fin da subito 22/25 dipendenti del personale sanitario tra cui anestesisti, ginecologi, pediatri e infermieri, tutte figure indispensabili di fronte a questa grande emergenza coronavirus.