VIDEONEWS & sponsored

(in )

CAVADA (LEGA) * BANDA LARGA: « SI INTERVENGA PER RIMEDIARE ALLE CRITICITÀ NELLA CONNESSIONE DI RETE DI ALCUNI COMUNI TRENTINI, NECESSARIA PER ESIGENZE DI TELELAVORO E DI DIDATTICA A DISTANZA »

“Intervenire per superare i ritardi che in passato hanno impedito di portare la banda larga in tutto il Trentino e proseguire gli interventi utili al potenziamento di connessioni e reti per rimediare alle criticità vissute in alcuni comuni trentini”, questo il contenuto dell’ordine del giorno approvato dal Consiglio provinciale e fortemente voluto dal Consigliere provinciale Gianluca Cavada con il quale si richiede di intervenire per rimediare alle criticità nella connessione di rete di alcuni comuni trentini, nei fatti l’approvazione dell’ordine del giorno di oggi è il primo passo verso la chiusura di un problema sentito da tutti coloro che vivono nei piccoli comuni del territorio.

Il Consigliere Cavada a riguardo ha spiegato: “In tempi di emergenza sanitaria, è emersa chiaramente la necessità di reti, connessioni e collegamenti digitali di ottimo livello al fine di soddisfare i più banali bisogni di comunicazione ma anche le più attuali esigenze di telelavoro e di didattica a distanza.

Nel nostro territorio, caratterizzato in larga parte da comuni montani, spesso queste esigenze si sono scontrate in passato con scarsa copertura di rete e connessioni lente o addirittura assenti.
Di recente, gli interventi programmati dalla Provincia per la predisposizione della banda ultra larga hanno risolto brillantemente tali questioni in molte realtà.

In alcune zone rurali, impervie e costituite da case sparse, quindi certamente non di interesse di mercato, permangono tuttavia difficoltà nelle reti e connessioni che rendono più difficoltosa la vivibilità secondo i parametri attualmente richiesti (telelavoro, didattica digitale integrata,..), complicando la lotta allo spopolamento dei territori periferici”.