VIDEONEWS & sponsored

(in )

CASSE RURALI VALLAGARINA (TN) * “INSIEME SI PUÒ”: « DONATO ALL’OSPEDALE DI ROVERETO UN ECOGRAFO PALMARE PORTATILE, UTILE ANCHE PER GLI INTERVENTI DOMICILIARI »

Gli istituti di credito cooperativo della Vallagarina, con il contributo del Fondo Comune delle Casse Rurali Trentine, hanno donato un ecografo palmare portatile, utile anche per gli interventi domiciliari.

“Insieme si può”. Parte da un concetto base, ma di grande significato, l’iniziativa che ha visto partecipi tutte le Casse Rurali della Vallagarina.

“Infatti – viene spiegato dai promotori – cooperare è operare insieme per il bene comune, per il bene delle comunità locali servite ogni giorno dal credito cooperativo che rappresenta il riferimento bancario dei nostri territori e dei soci e clienti che, ogni giorno, esprimono fiducia al nostro essere banca e al nostro modo di fare banca”.

Questa “solidarietà di intenti” come viene definita ha contributo in maniera determinante a unire realtà che operano “con e per” lo stesso territorio.

“In Vallagarina – viene osservato – grazie al contributo erogato dal Fondo Comune delle Casse Rurali Trentine a cui si è aggiunta la quota delle Casse Rurali di Rovereto, Vallagarina e Alta Vallagarina e Lizzana è stato scelto, insieme, di sostenere l’Ospedale di Rovereto donando un ecografo palmare portatile, utile anche per gli interventi domiciliari. Questo macchinario potrà dare un sostegno pratico al personale sanitario che, quotidianamente, opera in prima linea per affrontare l’emergenza Covid-19”.

Il “contributo del Fondo Comune delle Casse Rurali Trentine – viene precisato – fa parte dell’iniziativa promossa a livello provinciale dallo stesso Fondo Comune a favore delle realtà ospedaliere Trentine”.

Un gesto di ulteriore attenzione che si aggiunge alle raccolte fondi e ai contributi promossi singolarmente da ogni Cassa Rurale in queste settimane caratterizzate dall’emergenza Coronavirus.

“Con questa iniziativa – concludono i promotori – le banche della comunità vogliono sostenere l’Ospedale del proprio territorio, fiduciose che supereremo questo momento insieme, grazie al comportamento responsabile e alle piccole azioni di ognuno di noi”.