VIDEONEWS & sponsored

(in )

CASSA RURALE ROTALIANA E GIOVO * “PREMI ALLO STUDIO 2020“: « IL 1° DICEMBRE IN CALENDARIO LA CERIMONIA DI CONSEGNA ON-LINE, NON CAMBIERÀ LO SPIRITO E LA FORMULA DELL’INIZIATIVA »

L’avvio del mese di dicembre per la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo sarà caratterizzato da un evento che conferma l’attenzione espressa dalla banca della comunità per i giovani, per la cultura, per il sapere.

Il 1° dicembre è in calendario la cerimonia di consegna dei “Premi allo studio”.

“Quello che siamo prossimi ad archiviare non è e non è stato un anno come tutti gli altri – spiegano i vertici della Cassa Rurale – Lo sanno bene i tanti e le tante giovani che, nei mesi scorsi, hanno concluso il proprio percorso formativo. Se i giovani delle scuole superiori hanno potuto almeno tornare in aula per l’esame di maturità, i laureandi si sono spesso trovati a discutere la tesi da casa davanti allo schermo di un personal computer. Una modalità un po’ impersonale per celebrare un traguardo importante come la fine di un ciclo di studi”.

In questo anno così speciale, la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo ha scelto di confermare l’impegno a favore dei tanti e delle tante giovani che sono impegnati con passione e profitto nel proprio percorso di studio. Per dimostrarlo ha promosso, lo scorso agosto, la nuova edizione dei “Premi allo studio”.

“Sono stati davvero tanti i giovani e le giovani del territorio che hanno colto questa opportunità – aggiungono i vertici – Lo scorso anno, i premi erano stati consegnati all’auditorium dell’Istituto Martino Martini di Mezzolombardo, alla presenza di genitori, parenti e amici. La serata evento aveva proposto tanti momenti dedicati ai giovani premiati: a ognuno erano stati messi a disposizione alcuni minuti per presentare alla comunità i propri piani per il futuro”.

Quest’anno, invece, l’emergenza sanitaria partita la scorsa primavera ha impedito di replicare l’evento in presenza “costringendo la Cassa Rurale a ripiegare su un evento online – viene precisato. Non cambierà lo spirito e la formula dell’iniziativa: i protagonisti saranno i giovani. Saranno loro ad animare la serata con un vero e proprio talk, sullo stile dei famosi “Ted” che spopolano in tutto il mondo. Le ragazze e i ragazzi premiati potranno condividere sogni, progetti e aspirazioni: presentando la propria tesi di diploma/laurea, raccontando un’esperienza significativa o discutendo un argomento di interesse”.

A introdurre la serata e moderare gli interventi in scaletta sarà Paolo Segnana, direttore generale della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo. Nel suo intervento “dedicherà una sottolineatura alla cooperazione e a quanto sia fondamentale l’impegno negli studi per la crescita e la valorizzazione della comunità”.