VIDEONEWS & sponsored

(in )

CASSA CENTRALE BANCA E TRENTINO TRASPORTI SPA * MOBILITÀ: « SIGLATO ACCORDO DA 20,6 MILIONI PER IL RINNOVO DEL PARCO MEZZI, IN UN’OTTICA DI SOSTENIBILITÀ ECOLOGICA »

Cassa Centrale Banca e Trentino Trasporti S.p.A. – Siglano accordo da 20,6 milioni di Euro per il rinnovo del parco mezzi.

L’accordo siglato con Cassa Centrale Banca permetterà a Trentino Trasporti S.p.A. di investire 20.6 milioni di euro nel settore dei trasporti pubblici finanziati dalla Provincia Autonoma di Trento, rinnovando il parco mezzi e le infrastrutture della società in un’ottica di sostenibilità ecologica e rispetto dell’ambiente.

Trentino Trasporti S.p.A., società per azioni in house soggetta ad attività di direzione e coordinamento da Parte della Provincia Autonoma di Trento, è un’azienda solida, diretta ad offrire alla comunità servizi sempre migliori e all’avanguardia con particolare attenzione alla sostenibilità. Sono questi gli elementi alla base della stipula dell’accordo siglato, a seguito di confronto concorrenziale indetto con operatori del settore, con Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano, in qualità di banca arranger e capofila di un pool interno che prevedrà la partecipazione di alcune Casse Rurali Trentine del Gruppo.

Oggetto del finanziamento di Cassa Centrale Banca a Trentino Trasporti S.p.A., un mutuo da 20,6 milioni di Euro, che permetterà un significativo rinnovo della flotta oggi esistente con mezzi più ecologici, sostenibili e rispettosi dell’ambiente, oltre ad innovare, sempre nella stessa ottica, le infrastrutture della Società. Scopo del finanziamento: migliorare la qualità del servizio prestato agli utenti sul territorio.

“Trentino Trasporti S.p.A. – spiega il Presidente Diego Salvatore – è costantemente indirizzata verso il miglioramento della qualità del servizio, per garantire una sempre maggior sicurezza degli utenti e degli operatori, con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. Per perseguire questi obiettivi abbiamo bisogno di investire risorse significative, questa la finalità del finanziamento che ha visto aggiudicatrice una realtà importante e radicata sul territorio come Cassa Centrale Banca”.

“Siamo intervenuti in questa operazione – commenta Giorgio Fracalossi, Presidente di Cassa Centrale Banca – a conferma del nostro ruolo di sostegno al territorio in collaborazione con le Istituzioni locali. L’articolazione a Gruppo Bancario Cooperativo ci permette oggi di consolidare i nostri rapporti con le realtà del territorio, sostenendo finanziariamente progetti importanti e articolati. Il piano di investimento di Trentino Trasporti S.p.A., tra l’altro, per la grande attenzione a innovazione e sostenibilità che la Società ha posto in essere, è perfettamente in linea con i nostri principi di mutualità, e la nostra idea di salvaguardia dell’ambiente”.

Il Gruppo Cassa Centrale, consapevole dell’importanza di saper accompagnare progetti articolati di crescita e sviluppo sostenibile, si è dotato di un team di specialisti in Finanza Strutturata in grado di assistere le imprese in tutte le necessità.
Il Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano annovera 77 banche e 1.500 sportelli in tutta Italia, oltre 11.000 collaboratori e circa 450.000 Soci Cooperatori. Con 6,7 miliardi di Euro di fondi propri, un attivo di bilancio di 72,8 miliardi e una raccolta complessiva di 85 miliardi (57 di raccolta diretta e 28 di raccolta indiretta), si posiziona tra i primi dieci gruppi bancari italiani. Il risparmio gestito ammonta a 17 miliardi. Il totale crediti lordi sfiora i 44 miliardi di Euro, per oltre 500 mila clienti finanziati. Con un CET1 ratio pari al 19,7% si colloca tra i Gruppi più solidi del Paese.

Trentino trasporti S.p.A., società per azioni in house soggettata ad attività di direzione e coordinamento da parte della Provincia Autonoma di Trento, con sede legale in Trento, capitale sociale interamente versato di € 31.629.738,00 ha come oggetto sociale la gestione, manutenzione ed implementazione del patrimonio indisponibile funzionale ai servizi di trasporto pubblico e la gestione del trasporto pubblico locale e del servizio pubblico aeroportuale ed opera con la Provincia autonoma di Trento e con enti pubblici soci.