VIDEONEWS & sponsored

(in )

CASAPOUND – TRENTINO * CORONAVIRUS: « I COMUNI DI RIVA DEL GARDA ED ARCO METTANO A DISPOSIZIONE I LORO TESORETTI PER LE AZIENDE LOCALI »

Coronavirus: i comuni di Riva e Arco mettano a disposizione i loro tesoretti per le aziende locali.

In questi giorni si è a lungo parlato di aiuti fiscali alle aziende italiane che sono costrette a rimanere chiuse. Interviene a proposito CasaPound Riva del Garda.

“Molte di queste aziende a Riva e ad Arco, lavorano tantissimo con beni altamente deperibili e con la stagionalità – queste le parole in nota di Matteo Negri, responsabile cittadino di CasaPound – stagionalità che rende mesi come marzo e aprile un periodo strategico che incide in maniera notevole sul fatturato annuale. La gran parte degli acquisti fatti da queste attività, prima del momento della chiusura imposta dal governo, sono inoltre altamente deperibili e creano un debito importante per queste aziende, che al momento della riapertura si troveranno sicuramente in difficoltà, rischiando addirittura la chiusura definitiva”.

“I comuni di Riva del Garda e di Arco, che sommando l’avanzo di bilancio possono mettere insieme una cifra che si avvicina ai 30milioni di euro, si potrebbero assumere il costo della merce che verrà buttata, al momento della riapertura delle attività evitando la chiusura delle aziende che si troveranno più in difficoltà, sommando alla buona volontà dei comuni, ovviamente, gli aiuti statali e provinciali dal punto di vista fiscale, altrimenti il disastro economico e lavorativo anche per l’Alto Garda sarà inevitabile”.