PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 17)

Torino: depredavano cavi di rame in tutta Italia, per poi riciclarli. Carabinieri stanno eseguendo una decina di arresti, nonché il sequestro di una azienda compiacente.

Dall’alba, in Torino e nell’hinterland torinese, oltre 60 Carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Torino su richiesta della locale Procura della Repubblica, gruppo criminalità organizzata, comune e sicurezza urbana, nei confronti degli appartenenti ad una banda criminale dedita ai furti di rame e al successivo riciclaggio dello stesso. Una decina le persone destinatarie dei provvedimenti restrittivi. Associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione, riciclaggio nonché furto in concorso, i reati a vario titolo contestati dall’A.G..

Le indagini dei militari dell’Arma hanno accertato furti di migliaia di metri di cavi di rame per un valore di oltre mezzo milione di euro, avvenuti prevalentemente ai danni di impianti fotovoltaici del Nord e Centro Italia.

I Carabinieri della Compagnia Torino Oltre Dora stanno altresì sequestrando nel torinese una azienda, attraverso la quale gli indagati riuscivano a stoccare e poi a “ripulire” l’oro rosso .