VIDEONEWS & sponsored

(in )

CARABINIERI ROVERETO (TN) * SICUREZZA PARTECIPATA: « A CALLIANO UN INCONTRO CON LA POPOLAZIONE PER PREVENIRE TRUFFE E FURTI AI DANNI DELLE PERSONE SOLE E ANZIANE »

Consigli per prevenire truffe e furti ai danni delle persone sole e anziane. Nel pomeriggio di ieri 08 giugno, presso l’auditorium del Municipio di Calliano, organizzato dal locale Circolo Anziani e dalla Stazione dei Carabinieri di Calliano, con il gradito supporto dell’Amministrazione Comunale di quel Centro, rappresentata dal Sindaco dott. Lorenzo Conci e dall’Assessore alla sicurezza Comper Walter, si è tenuto un partecipato incontro sul tema della prevenzione, in particolare verso gli odiosi fenomeni di criminalità predatoria delle truffe e dei furti, in particolari quelli perpetrati ai danni di una fascia particolarmente sensibile della popolazione che è quella delle persone in là con gli anni, che molto spesso vivono anche sole in casa.

Nelle quasi due ore di confronto e dialogo sulle tematiche cennate, particolarmente sentito dall’uditorio poiché i reati in questione sono fortemente percepiti da questa fascia sociale siccome destanti preoccupazione e di fatto divaricanti sensibilmente la forbice tra sicurezza percepita e reale, i Carabinieri, partendo dai casi pratici censurati – e spesso scoperti, come la recente cronaca ha riportato – sul Territorio, hanno analizzato le varie casistiche criminale d’interesse, a seconda delle specialità delittuose e a volte arricchite anche da significativa aneddotica, riscontrando analiticamente le varie domande poste dalla platea, dipanando il ragionamento sui consigli pratici adattati caso per caso.

Da ultimo, chiosa finale dell’incontro, si è ribadito che la prima forma di difesa da questi odiosi fenomeni di devianza dalla Legalità, prima ancora delle attività repressive di Polizia Giudiziaria che necessariamente intervengono post delictun patratum, è proprio quella di una responsabile, oculata, e condivisa sicurezza partecipata, in cui ogni singolo cittadino, facendo per quanto possibile rete con gli altri del gruppo sociale di riferimento (condominio, quartiere ecc…), con il supporto anche delle iniziative delle Amministrazioni Locali che si stanno sforzando sempre più per qualificare la Sicurezza in ambito urbano e supportare ulteriormente la missione Istituzionale delle Forze dell’Ordine, si facciano osservatori attenti, custodi e pronti segnalatori del bene privato e di quello pubblico, in un ottica di efficace e tempestiva mutualità securitaria, per aiutare sempre al meglio il tempestivo ed efficace intervento dei Carabinieri nelle Comunità.