VIDEONEWS & sponsored

(in )

CARABINIERI ROVERETO (TN) * RICETTAZIONE: « INCASTRATO DAL CODICE IMEI UN GIOVANE NIGERIANO »

Carabinieri di Ala: incastrato dal codice imei giovane nigeriano. Continuano le attività di indagini delle stazioni della vallagarina ed in particolare proprio nella storica giornata del 05 giugno, in cui viene festeggiata la ricorrenza della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, l’attività investigativa, posta in essere dal Comando Stazione di Ala, ha portato al deferimento in stato di libertà di un cittadino nigeriano O.K.O. di 29 anni, per il reato di ricettazione.

Tutto nasce dalla denuncia di furto che una minore in compagnia del genitore, sporge presso gli uffici del Comando Stazione di Ala ai Carabinieri. La minore denunciava che ignoti le avevano sottratto un telefono cellulare e che il reato si era perpetrato all’interno della scuola media del centro lagarino.

Ogni denuncia raccolta dagli uffici dell’Arma ha una sua storia e un suo sviluppo e in questo caso i Carabinieri di Ala, tramite analisi tecniche, riusciva a associare a quella che è la carta di identità che ogni smartphone o telefono cellulare possiede e meglio conosciuto come codice IMEI (International Mobile Equipment Identity), un’utenza cellulare in uso al cittadino nigeriano. Individuato il giovane e richiesta e ottenuta dall’Autorità Giudiziaria la perquisizione, nel primo pomeriggio di ieri (n.d.r. 05.06.2019) i Carabinieri hanno chiuso il cerchio e una volta avuto accesso nell’abitazione del giovane hanno rinvenuto il telefono cellulare ricercato.

La labile difesa del giovane è stata quella di dichiarare agli inquirenti che lo smartphone era stato un regalo di un amico, ma questa ulteriore affermazione, tutt’ora al vaglio della Polizia Giudiziaria, non ha esentato i Carabinieri dal denunciare per il reato di ricettazione.