CARABINIERI ROVERETO (TN) * CONTROLLI TERRITORIO: « DENUNCIATO DANNEGGIATORE E SEGNALATO ASSUNTORE DI DROGA »

Seguono incessanti i controlli sulle principali arterie stradali nel territorio lagarino e l’attività preventiva e repressiva dei militari dell’Arma dei Carabinieri i quali hanno, nell’ultimo periodo, dato seguito a varie attività di indagine intraprese nel corso di questi ultimi mesi. In particolare tali attività investigative, poste in essere dal Comando Stazione di Mori, hanno dato il loro frutto nell’ambito dei reati contro il patrimonio, infatti ieri il citato Comando, sotto la direzione del Comandante della Stazione Maresciallo

Maggiore Giorgio Della Gala, ha provveduto a deferire in stato di libertà il settantenne italiano, G.N., già noto agli uffici di polizia.
Il tutto ha inizio nella giornata del 12 maggio u.s. quando, il proprietario dell’autovettura VolksWagen Passat SW, C.T., denunciava ai Carabinieri il danneggiamento della propria autovettura, la quale era parcheggiata in via Monte Baldo nel parcheggio di un negozio di casalinghi e articoli per la casa.

Lo stesso riferiva ai militari che una persona, per motivi a lui sconosciuti, aveva graffiato la fiancata sinistra della propria autovettura e di seguito nella medesima azione criminosa ne aveva forato gli pneumatici. I carabinieri immediatamente chiedevano di visionare i filmati delle telecamere di sicurezza del negozio e subito individuavano l’autore del reato riconoscendolo in un settantenne pugliese, G.N., già noto alle forze di polizia per vari reati contro il patrimonio e contro la persona. Da una più attenta visione dei filmati per meglio ricostruire il modus operandi dell’autore del reato i militari notavano che il deferito prima di intraprendere l’azione criminosa introducendosi nel negozio ne asportava un cacciavite con il quale perpetrava quanto sopra descritto.

I carabinieri di Mori pertanto denunciavano G.N. per il reato di furto aggravato e per il danneggiamento aggravato dell’autovettura. Nella stessa serata del 20 maggio 2019 gli stessi Carabinieri durante uno dei molteplici posti di controllo attuati sul Territorio, in ottica preventiva al fine di intercettare soggetti di interesse operativo in transito nella giurisdizione e in un ottica integrata di con gli altri Servizi Perlustrativi dipendenti per la prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope, fermavano durante un controllo alla circolazione stradale fermavano un autovettura con a bordo un tre giovani di varie etnie e durante le susseguenti operazioni di polizia sulla persona di un ventenne tunisino, B.R., veniva rinvenuta, per uso personale, della sostanza stupefacente del tipo hashish che il giovane aveva cercato goffamente di celare agli occhi dei militari nascondendolo all’interno di un pacchetto di sigarette e riponendo lo stesso nella tasca interna della propria giacca. Visto il quantitativo di sostanza stupefacente ed in attesa delle relative analisi tecnico-scientifiche, lo stesso veniva segnalato all’ Autorità Amministrativa per la detenzione di stupefacenti.