TAR - TRENTO: FOCUS SENTENZA CHIUSURE DOMENICALI PAT
Intervista al dottor Fulvio Rocco
Presidente Tribunale amministrativo regionale Trento

All’alba del 24 luglio scorso, il proprietario del distributore di sigarette a Ville di Fiemme – Carano è stato svegliato dall’allarme installato all’interno dell’erogatore, che segnalava una manomissione. L’uomo si è precipitato sul posto e ha constatato che qualcuno aveva appeno forzato il cassetto delle sottraendo tutto l’incasso, per decine di euro e con un consistente danno al distributore.

Segnalato il fatto ai Carabinieri di Cavalese, i militari del Nucleo Operativo Radiomobile hanno acquisito ed analizzato i filmati dei sistemi di video sorveglianza presenti in zona e sono risaliti alle sembianze dei due giovani autori del reato. Nel volgere di pochi giorni, i Carabinieri sono riusciti a dare un nome ai due, giovani incensurati, residenti nel milanese, di 20 e 22 anni, che si trovavano in val di Fiemme per trascorre un periodo di vacanza presso alcuni parenti.

Entrambi sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Trento per il reato di furto aggravato e rischiano una pena detentiva fino a 6 anni di reclusione.