VIDEONEWS & sponsored

(in )

CARABINIERI BORGO VALSUGANA (TN) * SPRAY PEPERONCINO SHOP CENTER DI PERGINE VALSUGANA: « PROVOCÒ UNA EVACUAZIONE, DENUNCIATA MOLDAVA 31ENNE PER PROCURATO ALLARME E GETTO PERICOLOSO DI COSE»

I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati in servizi coordinati del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento, hanno denunciato una persona per Procurato allarme all’Autorità e Getto pericoloso di cose.

Aveva acquistato poco prima, una bomboletta spray al peperoncino, per difendersi da eventuali malintenzionati. Era in offerta nel centro commerciale ed aveva deciso l’acquisto. Ma la curiosità di valutarne l’efficacia ha prevalso e decideva di nebulizzarne una piccolissima quantità nell’aria, sicura che tale gesto, non avrebbe avuto conseguenze. Ma la sostanza irritante immessa nell’aria, grazie anche al ricircolo dell’aria in un ambiente chiuso, ben presto veniva avvertita da molte persone che a causa del bruciore agli occhi ed alla gola, si riversavano all’esterno.

I carabinieri della stazione di Pergine Valsugana, intervenivano velocemente ed iniziavano le indagini sia mirate all’acquisizione delle immagini di videosorveglianza sia cercando di individuare testimoni. Durante questa fase, notavano l’annuncio che poneva in vendita bombolette spray al peperoncino e chiedevano al responsabile delle vendite, quante ne avesse vendute. L’ultima, riferiva, mezz’ora prima.

Seguendo questa pista, si arrivava ad identificare il cliente poiché per l’acquisto, aveva utilizzato una carta prepagata. La visione delle immagini poi, consentiva di avere conferma sull’identificazione della responsabile in V.I., moldava 31enne. Invitata in caserma, la stessa, alle contestazione mosse dai militari dell’Arma, confermava di essere stata lei l’autrice del gesto. Riferiva che non si aspettava una tale efficacia dello spray urticante e di essersi spaventata lei stessa per aver generato tanta paura.