VIDEONEWS & sponsored

(in )

CARABINIERI BORGO VALSUGANA (TN) * MINACCIA ED OLTRAGGIO A PUBBLICO UFFICIALE: « ARRESTATO 26ENNE DI ORIGINI SINTE »

I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati in servizi coordinati del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento, hanno arrestato una persona per minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale.

Da poco superate le 22. Un uomo si presenta alla caserma dei carabinieri di Borgo Valsugana ed inizia a dare calci ai portoni di ingresso e ad urlare, insistentemente, “Carabiniere, Carabiniere”! Le urla richiamano non solo il militare di servizio alla caserma che si sente rivolgere minacce dall’uomo che gli intima di aprire la porta perché così lo malmena, ma anche tutto il vicinato, creando così una sorta di teatro all’aperto. In aiuto al carabiniere, giungono altri militari che risiedono nella caserma che, sempre sotto minaccia di questa persona, lo fanno entrare e cercano di farlo ragionare.

Quest’ultimo è visibilmente ubriaco ed aggressivo. Continua nel suo comportamento di sfida ed insulta pesantemente i carabinieri. Già durante il pomeriggio, C.M., 26enne di origini sinte, aveva dato da fare agli uomini dell’Arma. Prima viene sedata una lite tra lo stesso e la moglie. Poi si interviene presso la stazione dei treni perché l’uomo minaccia un giovane di colore. E già nel pomeriggio, è in evidente stato di ubriachezza ma dietro accompagnamento di alcuni familiari, viene riportato a casa. A questo punto, l’uomo viene tratto in arresto e su disposizione dell’A.G., viene trattenuto presso le camere di sicurezza di questa Compagnia fino alla celebrazione del rito direttissimo avvenuto questa mattina, dove per ora viene sottoposto all’obbligo della firma in attesa di una prossima udienza fissata per fine mese.