Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) si continua a parlare di “Candidopoli” e della lista “L’altra Italia”.
«Nel 2019, “L’altra Italia” ha presentato 27 liste in tutta Italia – spiega al microfono di Striscia Massimo Bosso, esperto e studioso di “liste civetta” – Con la maggior parte dei candidati residenti nel salentino e nel foggiano».

Tra questi, una signora di 91 anni, residente a Lecce, candidata ed eletta a Camporotondo di Fiastrone in provincia di Macerata. Come sottolinea Bosso, «è piuttosto strano che una signora così anziana scenda in campo per andare ad amministrare un comune che non è il suo». Purtroppo, la donna è venuta a mancare e al suo posto in consiglio comunale è subentrata un’altra signora di 82 anni, che vive a Uggiano la chiesa (LE), ben a 600 km di distanza dal Comune che dovrebbe amministrare.

Pinuccio ha anche scoperto un secondo caso particolare, targato “L’altra Italia”: un consigliere comunale eletto a Barbona (PD), residente a Maratea (PZ) e molto probabilmente appartenente alle forze dell’ordine. Questo consigliere eletto non si è mai presentato e il sindaco ha deliberato la sua espulsione dal consiglio comunale.