QUALI SONO I VERI NUMERI DELLA PANDEMIA IN TRENTINO?

Diretta video a cura di "Trentino In Azione "

***

VIDEOINTERVISTA AL SEGRETARIO UIL FPL TRENTINO

MARCELLA TOMASI

Focus su: « Pat ed Enti Locali/ Covid / Contratti Collettivi / Scuola / Centrosinistra e Lega

Delle due l’una, o si fermano tutti gli impianti d’Europa o non può fermarsi solo l’economia montana italiana, vitale per il Pil e per gli operatori del settore che vivono sulla stagionalità.

Hanno ragione i Presidenti Zaia e Cirio e l’assessore ai trasporti della provincia di Bolzano, Daniel Alfreider; bisogna salvare la stagione invernale (ma anche la salute mentale dei cittadini messa a dura prova dalla clausura imposta dal Covid) , riaprendo in totale sicurezza gli impianti prima di Natale.

Certo non senza preoccuparsi della possibile ri-espansione della pandemia. Ma lo sci è uno sport che si pratica all’aria aperta, spesso indossando caschi con visiere e quindi, rispettando protocolli ferrei che prevedano distanziamento, numero chiuso, ozonizzazione di ovovie e funivie, ma soprattutto accesso solo previo tampone rapido, è possibile e doveroso far ripartire il circo vitale dello sci.

Il tampone rapido mostrato in conferenza stampa dal Presidente Zaia , ma anche quello digitale , dovrebbe essere obbligatori per tutto il settore turistico .

*

Michaela Biancofiore

Parlamentare FI e membro del coordinamento di presidenza