VIDEONEWS & sponsored

(in )

BIANCOFIORE * CORONAVIRUS – ARRIVO MASCHERINE A BOLZANO: « PERCHÉ IL CANCELLIERE KURZ AUTORIZZA I VOLI PER NOSTRI AIUTI NEGATI DAL GOVERNO ITALIANO? »

Biancofiore -Covid-19: Perché Kurz autorizza voli per nostri aiuti negati dal governo italiano? Perché autorizzati solo voli Di Maio?

Tutti sanno quanto possa essere singolare che io ringrazi il Cancelliere della Repubblica Austriaca, Sebastian Kurz, con il quale in genere ho una querelle aperta sulla mia terra, l’Alto Adige .

Ma oggi proprio per la mia terra e per la Lombardia e per altre regioni italiane investite dall’impreparazione tecnica al Covid-19, non posso che rendergli merito e ringraziarlo di cuore per aver autorizzato con l’Austrian Air, la compagnia di bandiera austriaca, l’arrivo degli agognati dispositivi sanitari, ordinati alla Cina.

Containers di mascherine, camici, calzari, maschere, atterrati a Vienna e arrivati oggi alle 9.00 al Brennero scortati dalla polizia austriaca e poi presi in consegna dai vigili del fuoco che li distribuiranno alle Asl locali e in parte anche alla Lombardia.

Tutte realtà alla canna del gas e che senza l’apporto logistico austriaco sarebbero rimaste scoperte, in pieno picco emergenziale. Ma questi non sono aiuti gratuiti dall’Austria, che anzi giustamente ha trattenuto una parte dei dispositivi per sé, quello che è quanto meno singolare è che questi siano dispositivi ordinati dalle istituzioni locali attraverso importanti aziende territoriali che operano in Cina e che sarebbero dovuti arrivare con i voli della protezione civile o con Alitalia, già la settimana scorsa, voli che però non sono stati autorizzati dal governo italiano.

Conte fra le tante domande che mi frullano in testa, ci dica perché il governo non ha autorizzato i nostri voli per i nostri aiuti richiesti da istituzioni locali? Perché gli unici voli di Stato autorizzati sono quelli più volte citati da Di Maio che a suo dire consegneranno 100 milioni di dispositivi utili si e no al fabbisogno di un mese e che comunque non sono ancora arrivati, quando questi erano già pronti dalla scorsa settimana?

Le istituzioni locali non sono Stato? Si rende conto il governo che contribuendo a frenare l’arrivo dei dispositivi di prevenzione, al netto di qualsivoglia DPCM fa si che proprio il personale sanitario assurga suo malgrado a diffusore del virus come dagli stessi più volte denunciato?

 

*

Michaela Biancofiore