VIDEONEWS & sponsored

(in )

BCC – FEDERCASSE * DECRETO LIQUIDITÀ: « PER FORNIRE RISPOSTE ADEGUATE E TEMPESTIVE ALLE RICHIESTE DEI FINANZIAMENTI FINO A 25 MILA EURO »

Con la piena operatività da venerdì scorso della piattaforma del Fondo Centrale di Garanzia per la gestione delle pratiche relative alle richieste dei finanziamenti bancari fino a 25 mila euro previsti dal cd. “Decreto Liquidità”, il segmento del lavoro affidato alle banche è ora eseguibile.

Le 250 Banche di Credito Cooperativo, le Casse Rurali e le Casse Raiffeisen italiane – con il coordinamento e l’assistenza delle Capogruppo Iccrea Banca e Cassa Centrale Banca e della Federazione Raiffeisen – sono quindi in grado, da questa mattina, di lavorare con l’attenzione e la speditezza necessarie le richieste che pervengono ai loro 4.233 sportelli. Tali richieste potranno essere perfezionate una volta che la banca abbia ottenuto il necessario riscontro da parte della piattaforma del Fondo di Garanzia PMI circa il rispetto dell’ammontare massimo dei finanziamenti ammissibili.

Compiute queste verifiche, le BCC, Casse Rurali e Casse Raiffeisen, consapevoli dell’urgenza di fornire risposte adeguate e tempestive, provvederanno ad accreditare le somme finanziate sul conto corrente dei richiedenti nel minor tempo possibile.

La Presidenza di Federcasse, interpretando il sentimento di tutte le banche associate, desidera in questa occasione rinnovare il grazie sincero a tutti i collaboratori e le collaboratrici delle BCC, Casse Rurali e Casse Raiffeisen che lavorano con particolare senso di responsabilità in questa fase gravemente critica per l’emergenza sanitaria e per la chiusura di molte attività economiche.

Da ormai due mesi, oltre ai consueti servizi bancari, un vasto numero di operazioni straordinarie vede le banche impegnate a dare attuazione ad alcune delle misure più rilevanti decise dal Governo: le moratorie per le famiglie, per gli imprenditori individuali e per le imprese; l’anticipo della cassa integrazione per i lavoratori sospesi dal lavoro; e ora i prestiti fino a 25 mila euro e le altre tipologie di credito assistite da garanzie, in gran parte pubbliche ma anche private. Un lavoro enorme che verrà svolto responsabilmente con l’intento di dare il proprio fattivo contributo alle comunità locali e al Paese.