La Relazione del Governatore Visco all’Assemblea dei Partecipanti al capitale della Banca d’Italia in occasione dell’approvazione del Bilancio sul 2019 e il Bilancio della Banca d’Italia sul 2019.

 

 

Di seguito alcuni messaggi:

– Il bilancio presenta un utile netto di 8,2 miliardi di euro;

– l’utile residuo per lo Stato sarebbe pari a 7.867 milioni che, in aggiunta a imposte di competenza per 1.009 milioni, porterebbero le somme complessivamente destinate allo Stato a circa 8,9 miliardi;

– negli ultimi cinque anni, il risultato lordo – prima delle imposte e degli accantonamenti – è stato complessivamente pari a 41 miliardi; l’importo cumulato riconosciuto allo Stato raggiunge i 21 miliardi, oltre ad imposte di competenza per 6 miliardi;

– nell’ultimo anno è proseguito il processo di riallocazione del capitale della Banca; dall’avvio della riforma dell’assetto proprietario (legge 29 gennaio 2014, n. 5) è stato trasferito il 40,4 per cento del capitale, il 7 per cento dal mese di marzo 2019; degli attuali 143 partecipanti, 115 sono entrati dopo la legge di riforma (6 assicurazioni, 8 fondi pensione, 10 enti di previdenza, 29 fondazioni di matrice bancaria e 62 banche;

– le quote in eccesso rispetto al limite del 3 per cento del capitale ammontano a un valore nominale di poco inferiore ai 2 miliardi di euro, a fronte di un capitale complessivo di 7,5 miliardi. Il valore nominale delle quote eccedenti era pari a 2,5 miliardi lo scorso anno e a 2,7 miliardi due anni fa.

 

RELAZIONE_GOVERNATORE_BILANCIO_SUL_209_ITA

 

BILANCIO_DELLA_BANCA_D'ITALIA_ SUL_2019_ITA